mercoledì 10 maggio 2017

One di Sarah Crossan (ovvero la Feltrinelli si mette d'impegno per pubblicare cose che mi fanno piangere)

Buongiorno e ben trovati svampitelli belli in questo mercoledì in cui vi preannuncio che non ci sarà il WWW wednesday perché non sono andata molto avanti con le mie letture rispetto alla settimana scorsa.

Il libro di cui voglio parlarvi oggi è probabilmente uno dei più belli letti in questo 2017 ed è targato Feltrinelli.
Ringrazio infatti la casa editrice per aver accolto la mia richiesta ed avermi omaggiata di questo romanzo.

Già l'anno scorso avevo letto un libro bellissimo Feltrinelli, cioè Melody (che si era guadagnato il posto d'onore tra i migliori libri del 2016) e leggere questo romanzo mi ha scossa nel profondo.

Sto parlando di:


 
[copertina italiana ed originale a confronto]



[LA RECENSIONE E' SPOILER- FREE]

TitoloOne
Titolo originale: One  
Autore: Sarah Crossan
Pagine: 389 (Copertina flessibile)
Data di uscita: 30 Marzo 2017
Editore: Feltrinelli Editore
Collana: UP Feltrinelli
Prezzo: € 15,00

Grace e Tippi sono gemelle, gemelle siamesi, e la loro vita sta per cambiare. Dopo aver ricevuto per anni l'istruzione scolastica a casa, dovranno avventurarsi nel mondo là fuori, un mondo fatto di sguardi, mormorii e commenti. Troveranno qualcosa di più, a scuola? Potranno trovare veri amici? E l'amore? Quello che né Grace né Tippi possono sapere è che le aspetta qualcosa di ben più grande e grave del compatimento e dello scherno dei compagni. Dovranno fare una scelta straziante, prendere una decisione che potrebbe separarle e cambiare la loro vita come mai avrebbero potuto immaginare... Una storia scritta come una lunga canzone, che parla di identità, sorellanza, amore, e pone la domanda: che cosa significa desiderare, e avere, un'anima gemella?



Partendo da titolo e cover, beh il titolo è rimasto uguale e la cover nonostante abbia subito un cambio, è così perfetta e così azzeccata che mi viene quasi da piangere solo a guardarla.
Se ci fate caso il sottotitolo è : un romanzo scritto come una lunga canzone d'amore.

Ed infatti è tutto scritto sotto forma di poesia/canzone, periodi brevi, si va frequentemente a capo, dialoghi riportati quasi come un copione.
E' tutto molto essenziale, minimal, senza fronzoli o virtuosismi o menate varie.

Sono Tippi e Grace a parlare, due anime con un corpo in comune, due personalità tanto diverse quanto fragili, una sorella minore di nome Drago, una nonna il cui passatempo è andare ad appuntamenti con vecchietti conosciuti al bowling, e dei genitori (appassionati di Hitchcock) che hanno lottato e lottano ogni giorno per garantir loro una vita serena.

Essere gemelle siamesi non è facile, credo che nessuno di noi possa anche solo lontanamente immaginare come ci si debba sentire a condividere ogni secondo della propria vita con qualcun altro.
Ma non è solo una questione mentale.
E' soprattutto una questione fisica: avere due teste, due toraci ben separati (quindi due paia di braccia, due cuori, due apparati respiratori separati) ma un unico intestino su due gambe un po' sbilenche, non rende ad essere 'appetibili'.

Sembrerà una cosa orrida da dire, eppure abbiamo a che fare con due adolescenti che pur pienamente consapevoli della loro condizione, non riescono a smettere di sognare.
Qualcuno le amerà mai?

Mi è piaciuto molto quando Grace afferma che lei e Tippi fino alla vita sono sicuramente due belle ragazze, hanno bei lineamenti, si curano, potrebbero attrarre dei ragazzi, se non fosse per il piccolo dettaglio di condividere tutto dal bacino in poi.
Quando dico 'perfettamente consapevoli della loro condizione' intendo anche del fatto che sanno di poter morire da un momento all'altro; i siamesi spesso non hanno vita lunga e per loro è già un miracolo essere arrivate all'adolescenza senza troppi 'intoppi'.

La nostra (la loro anzi) storia ha inizio quando lo stato decide di tagliare i fondi per farle studiare in casa e quindi (come nel caso di Auggie in Wonder), le gemelle hanno l'opportunità di sperimentare una vera scuola, seppur privata e da ricconi fighi. (Lo stato paga per la scuola privata alla Marissa Cooper, ma non per l'homeschooling valli a capì.)

E' qui che conosceranno Yasmeen e Jon, gli unici due ragazzi che riusciranno ad andare oltre l'aspetto fisico e la paura anche solo di toccarle, che sembra aver contagiato tutti gli studenti.
E per la prima volta Tippi e Grace fanno cose normali come bere birra e fumare, e bigiare la scuola (ok, lo so, non sono comportamenti corretti, ma ragazzi! cioè dai...)

E fin qui insomma tutto bene, ma il mai una gioia è sempre dietro l'angolo, e tutta una serie di incresciosi e terribili eventi metterà a dura prova le nostre protagoniste e coloro che le circondano.

(Di più non posso dirvi sennò è SPOILEEEEEER.)

Posso dirvi che mi sono emozionata quando Grace parla di Tippi, del suo carattere, del suo modo di fare e di tutti i motivi per cui ci sarebbero condizioni peggiori che essere avere una gemella siamese.
Mi ha emozionato la figura di Caroline, che viene introdotta per essere pubblicamente odiata e il chiudersi a riccio di Drago, che nonostante sia la più piccola, sembra una sorella maggiore.

La voce principale è quella di Grace e il suo modo di descrivere l'amore che loro due hanno per la vita, nonostante 'i problemi tecnici' mi ha dato un profondo senso di pace e di coraggio.
E' un romanzo che si legge velocemente, scorrevole, ma profondo ed intenso.
Mi ha fatta piangere per il modo in cui certe cose vengono raccontate, e trovo che sia molto più bello di tanti altri romanzi YA decantanti in giro.

Se vi state chiedendo com'è che sono arrivata a questo libro, è merito di Regin la Radiosa e della sua recensione, in cui afferma che questo romanzo non ha nulla da invidiare a colpa delle stelle e posso dire che sono totalmente d'accordo.

Alla fine il voto che ho dato al romanzo è quello di CINQUE STELLINE, perché cioè era ovvio. L'ho letto tutto d'un fiato, ho pianto, ho adorato ogni singolo personaggio che combatte una sua guerra personale anche se silenziosamente, è scritto come una poesia, il finale è un cazzotto in faccia.

Insomma, vi servono davvero altri motivi per iniziarlo?
Leggetelo leggetelo leggetelo!
NON VOGLIO SENTIRE RAGIONI!

A risentirci nel prossimo post!


Con amore,
Svamps.

6 commenti:

  1. Uà, non lo conoscevo ma lo voglio.
    Sul tema, se ti capita, ti consiglio un bellissimo film italiano - anzi, napoletano - Indivisibili.
    Qualcosa mi dice che non ti serviranno i sottotitoli per seguire. :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusami se ti rispondo solo ora! ho googlato il trailer! Bellissimo, lo guarderò sicuramente. Inoltre loro due si chiamano Daisy e Viola come le più famose gemelle siamesi Violet e Daisy Hilton (anni '20) che si guadagnavano da vivere nei circhi, ballando e cantando ed erano unite appunto per un fianco :)

      Elimina
  2. Non avevo mai sentito parlare di questo libro! Ma la storia sembra davvero bella *-*
    E le copertine sono entrambe meravigliose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Feltrinelli si mette sempre d'impegno anche per quanto riguarda le copertine. Se lo leggi, fammi sapere cosa ne pensi!

      Elimina