venerdì 3 marzo 2017

L'uomo montagna di Amélie Fléchais e Severine Gauthier

Buonsalve svampitelli belli.
Come ve la passate in questi freddi e uggiosi giorni di fine inverno?
Io isoc isoc, ma oggi voglio parlarvi di una graphic novel bellissima, che ha confermato il mio amore per Amélie Fléchais.

Sto parlando di...

 


[LA RECENSIONE E' SPOILER FREE]

TitoloL'uomo Montagma
Autore: Amélie Fléchais e Severine Gauthier
Pagine: 41 (Copertina flessibile)
Data di uscita: 9 Febbraio 2017 
Editore: Tunué

Collana: Tipitondi
Prezzo: € 14,90
Il nonno e il bambini amano viaggiare. Insieme hanno percorso il mondo, ma il nonno non può più andare avanti: le montagne che gli sono cresciute sulle spalle durante la sua lunga vita sono diventate troppo pesanti da portare. Nemmeno il vento può più sostenerlo, ormai. Il bambino va allora a cercare il vento più potente, quello che riesce a sollevare le montagne. E così comincerà per lui il più grande di tutti i viaggi.
Dopo aver amato Lupetto Rosso, ecco che mi è capitato tra le mani L'uomo montagna, collaborazione tra la Fléchais e la Gauthier.
La storia è quella di un bambino dolcissimo e dell'amore viscerale che ha per suo nonno, ormai molto anziano e debole, il quale gli annuncia di dover far un ultimo viaggio da solo.
Il bambino dal canto suo, tutto vorrebbe fuorché staccarsi dalla sua roccia, colui che gli ha insegnato ad amare l'avventura a suon di racconti intorno al fuoco.

Vi dico solo che qui già mi era spuntata la lacrimuccia e siamo solo all'inizio della storia!
Il bambino, preso da un atto di coraggio, saluta il nonno e gli promette che partirà per una grande avventura alla fine della quale, lo raggiungerà per raccontargli tutto e fa promettere al nonno di aspettarlo.

Zainetto in spalla, sguardo fisso sull'orizzonte e determinazione da vendere, ed il nostro piccolo amichetto è pronto per andare a cercare il VENTO!
Si avete capito bene.
Il nostro bambino ha bisogno dell'aiuto del Signor Vento e per ottenerlo, deve raggiungerlo sulla più alta vetta, oltre fiumi e valli, e vaste colline, fino ad arrivare alle vette innevate.

Sole, vento, pioggia e freddo, nulla ferma il nostro amico, il cui coraggio e determinazione ormai ci hanno conquistato.
Deciso a trovare il vento, avrà tutta una serie di incontri bizzarri ma molto significativi, che arricchiranno notevolmente il suo viaggio, rendendolo più forte e maturo.

Le parole chiave di questa storia sono appunto: determinazione, forza, coraggio, crescita personale, amore, tenacia, caparbietà.

Tutte qualità che dovremmo invidiargli insomma XD
La fine è dolceamara con una metafora bellissima che ci farà subito chiedere se questa 'metafora' noi nella vita ce l'abbiamo.

Insomma, se volete intenerirvi ed innamorarvi, se volete un motivo che tenervi stretti la famiglia, se volete commuovervi, leggete L'uomo montagna e poi fatemi sapere!


Per oggi è tutto, ci sentiamo alla prossima recensione!


Con amore,
Svamps.

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Anche a me è piaciuto tanto! I TIPITONDI tunué stanno decisamente contribuendo allo svuotamento del mio conto :)

    RispondiElimina