giovedì 8 settembre 2016

Recensione: Sogni di mostri e divinità di Laini Taylor

Buongiorno e ben trovati svampitelli belli.
Eccoci di nuovo con una recensione recuperata.

Il libro di cui voglio parlarvi oggi è il terzo di una trilogia, ed io lo stavo aspettando da molto tempo, anche se ho potuto leggerlo solo dopo gli esami T^T

Ringrazio comunque la Fazi/Lain e il loro staff per la copia.
Infatti come avrete ben capito, sto parlando di:


Dreams of Gods and Monsters: Daughter of Smoke and Bone Trilogy Book 3 di [Taylor, Laini]
[copertina italiana ed originali a confronto]


[LA RECENSIONE E' SPOILER- FREE]

Titolo: Sogni di mostri e divinità
Titolo originale: Dreams of Demigod and Monsters  
Autore: Laini Taylor
Pagine: 570 (Copertina flessibile)
Data di uscita: 14 Luglio 2016
Editore: Fazi Editore
Collana: Lain YA
Prezzo: € 14,50

La misteriosa Karou è una chimera unica nel suo genere: al contrario dei suoi simili, l'eroina della trilogia "La chimera di Praga" ha sembianze umane, impreziosite da meravigliosi capelli blu. È innamorata di Akiva, un angelo dalla bellezza eterea. Angeli e chimere sono però nemici naturali, in lotta da secoli. C'è solo un modo per ristabilire la pace: tentare un'alleanza fra le chimere e quegli angeli che, come Akiva, hanno deciso di ribellarsi al loro imperatore. In questo terzo e conclusivo capitolo della saga entriamo subito nel vivo dell'azione: l'esercito degli angeli discende sulla Terra, in pieno giorno, in una Roma sfolgorante di sole, con uno stuolo di telecamere intente a riprendere e un pubblico sbalordito a osservare la scena. Nel frattempo, dopo il tradimento che ha portato la sua specie allo stremo, Karou sta ricostruendo l'esercito delle chimere e, grazie a un inganno ingegnoso, è ora alla guida della ribellione contro gli angeli. Il futuro della sua specie dipende da lei, ed è giunto il momento dello scontro finale. Riusciranno Karou e Akiva a realizzare il sogno di una realtà in cui i loro popoli smettano di distruggersi e in cui, forse, potrebbe esserci spazio per il loro amore?



Nel nostro solito raffronto copertine esprimo nuovamente il mio dissenso per la scelta fatta dai lettori.
In realtà questa copertina ci sta benissimo, solo che avendo già una piuma blu nella prima copertina, forse mettere poi le ali celesti nel terzo sembrava ripetitivo.

Infatti nel primo romanzo ci voleva la maschera come nella copertina originale, così poi le ali nel terzo non avrebbero stonato.
Insomma un ragionamento un po' contorto ma spero che si sia capito.

Comuuunque, eravamo rimasti a Karou che aveva ammazzato il Lupo Bianco (Thiago, ve lo ricordate? Non Thiago Motta però!) e nel suo corpo ci aveva infilato il povero Ziri il fortunato che però a furia di chiamarlo fortunato lo stanno seccando come si seccano le piante!

*seccare = secciare = portare sfiga XD

Lo scopo era quello di portare le revoluciòn senza farsi sgamare dalle chimere pazze che bramano sangue di angelo insomma.
Il tutto contornato dalla segretezza, e dal fatto che Akiva sta morendo di gelosia, Liraz è disgustata, le altre chimere sospettano qualcosa e la povera Karou sta praticamente pigliando l'esaurimento nervoso.

Come se non bastasse, il nuovo imperatore di Eretz, ha deciso che, (dopo aver ammazzato il fratello e fatto incolpare Akiva)grazie a Razgut che i cazzi suoi mai eh, deve pigliare tutti gli angeli e scendere in terra a farsi amare dagli umani.
Ciò comporterà che se gli uomini vedono praticamente Dio sceso in terra, gli danno tutto quello che vuole, armi comprese.
E sono proprio le armi nucleari che Jorah vuole, così poi torna indietro ad Eretz e sbabaaaam, ammazza tutte le chimere con una bella bomba.
Cose di poco insomma XD

Ora, essendo l'ultimo libro non voglio spoilerarvi la trama perché non mi sembra il caso.

Vorrei principalmente concentrarmi sulle mie impressioni.
Non sono totalmente positive, ve lo anticipo già.

Il fatto è che rispetto alle altre blogger, ci ho messo veramente un secolo a finire il libro.
Mi duole dirlo ma era lento, noioso e i capitoli di Eliza erano così pallosi e buttati lì alla cazzo, solo per interrompere la narrazione, che ad un certo ho iniziato a saltarli per non spezzare il filo di quello che stavo leggendo.
Infatti mettevo dei segnalibri e la storia di Eliza l'ho letta poi tutta insieme, senza interruzioni.
So che non si fa così, ma credo che in questo ultimo volume, in alcuni punti Laini Taylor l'abbia portata veramente troppo per le lunghe.

Se ricordate bene, già nella recensione del secondo volume mi ero lamentata della lentezza della narrazione (ho recensito il primo volume qui e il secondo qui).

Però trovo che se ci fosse stato qualche taglio sul secondo romanzo, questo sarebbe risultato più leggero e con quel pizzico d'azione che ha caratterizzato l'ultima parte del libro.
Risultando più leggibile il secondo, magari affrontare il terzo non sarebbe stato così avvilente.

Ve lo giuro, stavo leggendo in contemporanea Le sfide di Apollo e Sogni di mostri e divinità e non so quale dei due mi annoiava di più. 
Però Riordan ha sempre il suo modo di narrare e risollevarsi anche quando sta cadendo nella monotonia, mentre la Taylor se cade nella lentezza, difficilmente riesce a venirne fuori. (Solo Zuzana e Miki sono capaci di rendere l'atmosfera più frizzante, la mia adoratissima gnik gnik.)

Ho trovato la fine un po' melensuccia ed alcuni passaggi veramente forzati e frettolosi.
Diciamo che se avesse tagliato sulle parti non necessarie, e si fosse concentrata di più su alcune questioni forse il romanzo mi sarebbe piaciuto di più.

Alla fine il voto che ho dato al romanzo è quello di TRE STELLINE E MEZZO, perché vi ripeto, la lettura è stata spesso interrotta, l'ho trovata lenta ed un po' noiosa, però ha dato anche risposta a tante cose che erano rimaste interrotte nel secondo volume ed io comunque lo stavo aspettando da tantissimo.

Quindi, nonostante tutti siano stati entusiasti della conclusione di questa saga che a grandi linee mi è piaciuta abbastanza, devo ammettere che si poteva fare di meglio.

E voi?
Lo avete letto?
Vi è piaciuto?
Fatemelo sapere nei commenti!

A risentirci nel prossimo post!


Con amore,
Svamps.

1 commento:

  1. ciao Svamps, le tue recensioni io seriamente le adoro! *_* io faccio parte della schiera di chi ha adorato la serie ma concordo assolutamente con te su Eliza, si poteva assolutamente collocare meglio nella storia <3 un abbraccionee

    RispondiElimina