venerdì 5 agosto 2016

Alla fine dipende... ma da che dipende? [Recensione del breve romanzo di Maya Bricks]

Buongiorno e ben trovati svampitelli belli.
Oggi finiamo la settimana con un'altra recensione da recuperare.
(In realtà ne ho decine da recuperare, ma non temete, man mano ce la faremo a smaltirle tutte!)
*risata malefica in sottofondo*

Aniuei, oggi voglio parlarvi di un romanzo breve perfetto da leggere sotto l'ombrellone.
Sto parlando di:


Alla fine dipende di [Bricks, Maya] 



[LA RECENSIONE E' SPOILER- FREE]

TitoloAlla fine dipende 
Autore: Maya Bricks
Pagine: 51 (disponibile solo in ebook)
Data di uscita: 18 Maggio 2016
Editore: Feltrinelli Editore
Collana: Feltrinelli Zoom
Prezzo: € 1,99

“Cambiò tutto il giorno in cui Frattaglia, il mio gatto, si sedette non del tutto accidentalmente sui miei occhiali. A sua discolpa, Frattaglia frantuma più o meno qualunque cosa su cui si siede. Ed è con quel piccolo incidente domestico che la mia vita ha fatto un doppio salto carpiato.” 
Può un nuovo paio di occhiali cambiare per sempre la vita di una ragazza semplice e pasticciona come Vivi? Sarà che ci vede meglio, ma all'improvviso i difetti del suo compagno si stagliano evidentissimi, insopportabili, il suo Digrignante Capo ascolta quello che ha da dire - e dall'altro capo del cubicolo La Belva, il suo compagno di disavventure lavorative, appare un po' meno acido. E sì, anche un poco più carino.




Come appunto dice la sinossi del racconto, tutto inizia con un gatto impiccione e dal culone prorompente, che rompe gli occhiali della nostra protagonista.
Costretta ad andare in giro con quelli vecchi di riserva (risalenti circa a dieci anni prima), tutti al lavoro la perculano come se non ci fosse un domani, compresi il Capo (che ha la cattivissima abitudine di digrignare i denti) e la Bestia (collega e vicino di scrivania di Vivi) il quale non perde mai occasione di punzecchiarla con le sue frecciatine e trattarla di merda.

Dopo questo increscioso incidente, come regalo, il nerd Damiano (fidanzato da 13 anni con Vivi) pensa bene di regalarle un nuovissimo paio di occhiali, super fighi e molto sexy/audaci.
Da quel momento TUTTO CAMBIA!

E' come se insieme agli occhiali, le avesse regalato anche una nuova prospettiva di vita.
La sua vita sentimentale non è perfetta, soprattutto dopo una cosa apparentemente innocua ma in realtà gravissima, fatta da Damiano (io lo avrei preso a calci nei denti), al lavoro si rivela molto più brava di quanto dimostrasse in realtà e le persone che la circondano sono molto diverse da come appaiono.

Insomma, capisce che è giunto il momento di prendere in mano le redini della sua vita.
E lo fa alla grande!

Con un'aria da segretaria porca anni settanta, i controcoglioni che le permetteranno di dimostrare di che pasta è fatta ed una quantità sproporzionata di magliette nerd da cucire (che poi non capisco perché cucirle!!! Cioè ma buttale e comprane altre perdio!) La nostra Vivi, sostenuta dalla migliore amica pazza che si possa avere, diventa così attiva e reattiva che proprio levate, mo ve la faccio vedere io a tutti quanti.

Non vado oltre per non spoilerarvi il resto della storia, visto che è abbastanza breve ma ve la consiglio perché è stata molto divertente e mi è piaciuta davvero tanto!

Non potete fare altro che leggerla e farvi due risate con la sfigataggine di Vivi, l'umorismo della Bestia e le magliette nerd di Damiano (un nome da deficiente XD lasciatemelo dire).

Alla fine il voto che ho dato al romanzo è quello di QUATTRO STELLINE, perché è una lettura perfetta per passare un paio di ore in allegria, ma anche per riflettere seriamente su quanto i rapporti lunghi a volte possano essere logoranti e anche quanto coraggio ci voglia per affrontarli.

Insomma, leggetela!
E se l'avete letta fatemelo sapere nei commenti.

A risentirci nel prossimo post!
Spero che tutto vi vada bene in queste vacanze.

Con amore,
Svamps.

1 commento:

  1. Oh, sembra proprio una lettura carina **
    Me lo segno e se mi capita lo leggo!

    RispondiElimina