mercoledì 1 giugno 2016

Rivalità - Le stelle di Noss Head #2 [Recensione meno méh della precedente]

Buongiorno e ben trovati svampitelli belli.
Sto recuperando un po' di recensioni  vecchie che mi ero arretrata e oggi voglio parlarvi del secondo volume di un libro che non mi aveva entusiasmata poi tanto, ma che ho potuto leggere grazie alla Fazi e alla lainYA, in cambio di un'onesta recensione.

Anche questo libro mi è piaciuto a metà.
La parte finale è stata interessante e mi è piaciuta l'introduzione di una nuova figura mitologica, per così dire.
Il giudizio sarà lievemente migliore del libro precedente di cui vi ho parlato qui.
Detto ciò...

Sto parlando di:



  
[copertina italiana ed originale a confronto]



[LA RECENSIONE E' SPOILER FREE]

TitoloRivalità - Le stelle di Noss Head #2
Titolo Originale: Les Etoiles de Noss Head - Rivalités
Autore: Sophie Jomain
Pagine:  377 (Copertina flessibile)
Data di uscita: 12 Maggio 2016
Editore: Fazi
Collana: lainYA
Prezzo: € 13,50
Hannah ha finalmente iniziato il primo anno di Storia all'Università di St Andrews. Insieme al suo bellissimo ragazzo Leith, che oltre a essere la sua anima gemella è anche un lupo mannaro, fra lezioni e nuovi amici le giornate scorrono piacevoli e meravigliose. Tuttavia, all'interno del piccolo universo di St Andrews, la confraternita del Cerchio - frequentata da studenti affascinanti e pericolosamente misteriosi - attira subito l'attenzione della ragazza, che ben presto verrà travolta da una rivelazione sconvolgente: i lupi mannari non sono le uniche creature leggendarie ad aver oltrepassato i confini del mito per entrare nella realtà. E così, la storia d'amore di Hannah e Leith, oltre a dover fronteggiare i pregiudizi del Branco, che ritiene di cattivo gusto l'unione di un lupo mannaro con un essere umano, sarà anche minacciata da una vera e propria guerra che sta per scoppiare con altre fazioni, infiammata da contrasti che si trascinano da centinaia di anni.

Partiamo con il consueto raffronto titolo/copertine.
Siamo stati fedelissimi con la traduzione, ma sono ben felice che abbiamo cambiato la copertina perché la nostra è decisamente più figa.
Riprende molto quella di vertigine, ma i colori scuri mettono in evidenza i temi un po' più dark del romanzo.
APPROVO! 

Ma non cincischiamo e concentriamoci sulla recensione vera e propria!
Ci eravamo lasciati con Hannah e Leith super innamorati e in procinto di andare all'università insieme e li ritroviamo alle prese con le questioni universitarie che hanno afflitto anche tutti noi.
Ricerca appartamento, conosci nuovi coinquilini (nel nostro caso è una sola, e si chiama Tarja), inizia le lezioni, fatti trattare male dagli anziani delle confraternite (noi questo lo abbiamo evitato per fortuna), studia, segui i corsi, ansieggiati, studia, studia, perdi la vita sociale, STUDIA. Fai bum bum ogni tanto se capita che gli esami te lo permettano AHAHAHAHAHAHAH.

No scherzi a parte, questa componente del romanzo rende tutto molto reale e credibile perché effettivamente sono cose che succedono, è la vita universitaria che va esattamente così.
Tutto ruota intorno ai corsi, agli orari sballati, alle cene improvvisate, alle sessioni di studio matto e disperato e questo mi è piaciuto molto.

Ho anche apprezzato l'introduzione di nuovi personaggi, anche se forse l'unica pecca è che sono stati presentati troppo automaticamente come i cattivi e gli stronzi della situazione.
Li apprezzerete comunque, ed anche loro hanno un terribile segreto da nascondere.
Provate ad indovinarlo!

Sono gente pericolosa con cui non dovrebbe averci nulla a che fare, e invece la nostra adorabile testa calda, fa di tutto per stringerci amicizia.
Cosa che fa girare le palle a Leith ovviamente.

Ma le cose non sono sempre come sembrano, anzi, i pregiudizi che accecano i Mannari (non solo Leith, ma tutto il branco) saranno messi profondamente in discussione da Hannah che con la sua umanità cercherà di far cambiare loro idea.

Con un colpo di scena, annunciato solo per metà, ed un finale che non mi sarei aspettata e che mi ha sorpresa tantissimo, il romanzo nella sua seconda parte è molto più avvincente ed interessante.
Ti tiene incollato alle pagine fino alla fine e voltata l'ultima pagina mi sono detta: No vabbè e mò?????

In questo secondo volume ho apprezzato di meno Leith e di più Hannah, ma non nego che Darius, uno dei nuovi personaggi, non mi abbia intrigata moltissimo, anche se visivamente lo immaginavo come un personaggio che magari vi dirò quando parleremo del terzo volume.

Nel complesso lo stile dell'autrice è lievemente migliorato rispetto al primo, c'è più caratterizzazione dei personaggi anche se le descrizioni sono sempre un po' scialbe.
Per il resto lo consiglio agli amanti del paranormal e del romance, ma anche a chi non aveva apprezzato molto Vertigine e sperava di rifarsi col secondo volume.

Alla fine il voto che ho dato al romanzo è stato quello di TRE STELLINE E MEZZO, perché il finale con più punti di vista (seppur brevi) mi ha affascinata e mi ha incuriosita moltissimo.
Ho trovato un punto molto simile ad un certo libro di mia e vostra conoscenza (provate ad indovinare), però nel complesso mi ha messo voglia di sapere SUBITO cosa succederà DOPO.

Nel frattempo vi propongo nuovamente le domande che abbiamo posto ai personaggi e quindi indirettamente a Sophie Jomain (in occasione del BT) e alle risposte che ci hanno dato.

Ecco le mie domande ad Hannah e Leith.
PICCOLO APPUNTO: Nel mio desiderio di porre delle domande semplici, dirette, forse anche un po' banali, vi informo che ho beccato risposte vaghe dall'autrice perché sono stata in grado di mettere il naso in mezzo a tutti gli spoiler. Quindi mi scuso in anticipo se le risposte sembreranno davvero troppo vaghe e poco esaustive.

1. Ad entrambi: Allora ragazzi, ci siamo lasciati alla fine di Vertigine con una sorta di certezza. Andare all’università insieme! Come credete che sarà? Hannah sei emozionata? E tu Leith? Sei impaziente di mostrarle tutto ciò che c’è da vedere (e sapere) sulla vita universitaria?
Hannah; Oh si! Sono molto emozionata, ma soprattutto impaziente di andare all'università. Non vedo l'ora.Leith: Diciamo che sono abbastanza stressato perché potrebbero esserci delle sorprese e perché non ho ancora detto ad Hannah che all'università ci sono altre creature, oltre ai lupi mannari.
2. Ad entrambi: Il vostro amore è sbocciato velocemente, in maniera violenta, quasi funesta. Vi spaventa questa cosa?
Entrambi: No paura no. Inatteso forse.(La Jomain aggiunge che forse se Leith avesse avuto più scelta, avrebbe cercato una persona più simpatica e dal carattere meno rigido, più malleabile.)
3. Ad entrambi: Secondo voi potrò mai esserci un ribaltamento in questa guerra tra ‘faide’? E Leith, se tu fossi tuo padre, pensi che avresti agito come lui? Il dolore ti avrebbe trasformato?
Leith: E' possibile che la comunità con il tempo si addolcisca un po'. (La Jomain ci informa che per Hannah ci sono delle cose che potrebbero cambiare, ma per Leith no. E aggiunge inoltre che non può dire altro perché comporterebbe spoilerare alcune cose del quarto volume.) 
4. Hannah, credi che un giorno racconterai di tua nonna a Leith? E cercherai di essere un po’ più responsabile ora che sei a conoscenza di tanti segreti?
Hannah: Rivelerò il segreto e risolverò il mistero attraverso un oggetto, ma non vi dico quale!
5. Leith, se qualcosa dovesse separarvi, accetteresti il tuo fato senza battere ciglio? O ti opporresti?
Leith: si combatterei sicuramente, non c'è ombra di dubbio.(La Jomain aggiunge che non può scendere nei dettagli perché ci sarebbero spoiler del quinto volume.)



E voi?
Lo avete letto?
Lo leggerete?

Bene svampitelli, per questa recensione è tutto!
A risentirci nel prossimo post.

Con amore,
Svamps.

2 commenti:

  1. Da noi c'era l'usanza di trattare male i "primini", quelli al primo anno di superiori.
    Quando c'è stato il blogtour di "Rivalità", nel leggere l'incipit mi è tornato in mente il liceo e, per fortuna, io stata una delle poche che è scampata alla tortura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io l'ho scampata sia al liceo che all'università XD che culo!

      Elimina