martedì 24 maggio 2016

Rip - Recensioni in Pillole #39

Buongiorno e ben trovati svampitelli belli!
Dopo un bel po' di tempo, torno con una nuova recensione in pillole.

Fino a che non finiscono le novelle mi sa che qua non ne usciamo XD
Per chi fosse nuovo:

"Eccoci qua di nuovo, di venerdì con la nostra adorata rubrica delle recensioni in pillole, per chi come me e voi, nel pieno del weekend, si scoccia di leggere post uberlunghi sugli ultimi libri che ho letto."
[Intro base della rubrica]

Ora permettetemi di fare una piccola premessa.
Sto praticamente fremendo dalla voglia di leggere Lady Midnight, ma mi hanno gentilmente informata che 'se non leggi i racconti dell'accademia ti spoileri il mondo poi a leggere Lady Midnight e ciccia'.


E quindi ciccia, mi sono messa a leggere i racconti dell'Accademia.
Indi per cui bando alle ciance e ciancio alle bande che oggi vi parlo di:


- Nascono alcuni ad infinita notte (Tales from the Shadowhunter Academy #9) di Cassandra Clare

28052889

In questo nono racconto troviamo la vita di Alec e Magnus sconvolta dall'arrivo di un bebé.

State calmi, ora vi spiego.
In realtà all'accademia viene ritrovato un fagottino con un biglietto, all'interno un bambino tutto blu e sul biglietto scritto: 'Chi potrebbe mai amarlo?'

Il piccino è chiaramente uno stregone ed Alec propone di prendersene cura, nonostante le molte reticenze di Magnus. La famiglia Lightwood letteralmente impazzisce all'idea di avere un bimbo per casa e gli ex coniugi, Maryse e Robert sembrano dei nonni scriteriati e rincretiniti a furia di fare: epuccipucci ebello di nonna e di chi sono questi piedini blu?

Insomma scene da panico se ci ricordiamo un attimino di chi stiamo parlando.
Maryse Lightwood che ha fatto dell'austerità uno stile di vita, che si abbraccia e bacia il nipotino e gli fa 'ccà miezz ccà miezz ce stev na funtanell'*... cioè seriously????

(gioco napoletano che si fa ai bimbi piccoli, che consta di canticchiargli una filastrocca circa una fontanella dove le papere andavano ad abbeverarsi nel mezzo della sua manina e fargli il solletico a fine filastrocca)

Insomma tutta questa pucciosità over nine thousand ci voleva proprio ed è stata la novella più bella di tutte.

Il giudizio è di CINQUE STELLINE perché questa novella è stata solo MALEC MALEC MALEEEEEC e a noi così CE PIACE!

Bene, la recensione finisce qui.
Per questo post è tutto.
A risentirci nella prossima E ULTIMA Rip sulle Cronache dell'Accademia Shadowhunters. 


Con un amore,
Svamps.

Nessun commento:

Posta un commento