mercoledì 11 maggio 2016

Il tuo castello tra le nuvole - ovvero recensione con cuori ed unicorni volanti e chi più ne ha più ne metta!

Arisalve svampitelli belli!

Eccoci qui con una nuova recensione (dopo un bel po' di latitanza).
E quale modo migliore di iniziare la settimana se non con la recensione di un libro a mio parere bellissimo?Anzi, ne approfitto per ringraziare la mia adoratissima Sonzogno per la copia in anteprima e mi scuso se questo post arriva in un mostruoso ritardo.

Oggi parliamo di:



 30044797 14347297
[copertina italiana ed originale a confronto]


[LA RECENSIONE E' SPOILER- FREE]

Titolo: Il tuo castello tra le nuvole
Titolo OriginaleHandboek voor het bouwen van je eigen luchtkasteel
Autore: Barbara Sohpia Tammes
Pagine: 221 (Copertina flessibile)
Data di uscita: 28 Aprile  2016
Editore: Sonzogno
Collana: Romanzi
Prezzo: € 16,50
Non vedi l’ora di rilassarti? Di prenderti un po’ tempo da dedicare soltanto a te, senza divieti, obblighi o restrizioni? Ecco un libro che insegna a usare il potente mezzo dell’immaginazione per scoprire i propri desideri, uscire dalla routine di tutti i giorni e costruire nuove possibilità. Un approccio originale al benessere e al pensiero positivo in cui anche le illustrazioni, come parte essenziale del metodo, ti aiuteranno a stimolare la fantasia spingendoti a immaginare la tua mente come un castello da arredare, per migliorarti la vita. Focalizzandoti sui tuoi desideri, invece che sulle tue paure, accrescerai le possibilità di far virare la realtà nella direzione giusta e di andare incontro al cambiamento e al successo. Non ti resta che iniziare. Entra nel tuo Castello, rendilo accogliente e grazioso, arredalo seguendo i consigli di Barbara. Percorri ciascuna delle 25 stanze descritte e disegnate per te: alla fine di ogni tappa, anche grazie alle domande che l’autrice ti porgerà tenendoti per mano e guidandoti come una vera amica, ti conoscerai più in profondità. Diventerai così consapevole dei tuoi veri desideri, e riuscirai a esprimerli a parole, a sperimentarli come immagini, a percepirli come profumi, a provarli come emozioni: sarai perfino in grado di trasformare la realtà. Puoi chiamarla profezia che avvera i desideri. Oppure, il tuo Castello tra le Nuvole, quello spazio interiore e unico dal quale si può riemergere rinnovati, tanto da renderlo il posto migliore in cui vivere.


Partiamo con il consueto raffronto titolo/copertine 
La copertina originale non mi fa impazzire, perché sembra un colouring book.
La copertina italiana è assolutamente fantastica! Abbiamo ripreso il disegno principale ma lo abbiamo reso molto più giocoso, e anche la scelta dei font e dei colori è stata decisamente azzeccata.
Lo so che lo dico di tutte le copertine Sonzogno, ma effettivamente la nostra è migliore!
Quindi come al solito 10 punti a Grifondoro! (che sarebbe il reparto grafico della Sonzogno)

Bene, ora passiamo alla recensione vera e propria!
Iniziamo subito col dire che questo libricino si è meritato pieni voti perché ricco di spunti di riflessione anche se in maniera giocosa.
Vi spiego meglio.
Barba Sophia Tammes ha immaginato il nostro affollato cervello come un lotto di terreno su cui noi possiamo costruire il NOSTRO PERSONALISSIMO CASTELLO!
Si può partire da un qualcosa di prefabbricato, e poi man mano ci si possono aggiungere stanze e dettagli.
Questo ci permetterà di organizzare i pensieri in ben 25 stanze ordinate e catalogate.

Si avete capito bene, mediante disegnini e domande pungenti, la Tammes si propone di analizzarci psicologicamente e di capire quale sia fondamentalmente il nostro problema.

Un dolore non esternato? Un amore irrisolto? Un litigio che ancora aleggia nell'aria? Troppo rancore? Pensieri che distraggono?

E' tutto catalogato e spiegato meticolosamente.
C'è una stanza per tutto, per immaginare, per sognare, per piangere, per dire cattiverie e malvagità, per amare, per glorificarsi, per idealizzare.

Questo libro insomma è perfetto se avete bisogno sia di darvi una scrollata, sia se necessitate di un po' di autostima e di gratificazione.
La differenza che ad esempio ho riscontrato con Cambiare è facile (sempre edito Sonzogno) è che qui si punta molto su quella piccola parte di noi che non è cresciuta, che è rimasta un po' bambina e permalosa, che fa i capricci, ma che è capace di immaginare grandi cose.

Le descrizioni sono magiche ed evocative, pensate che talmente che riuscivo a figurarmi tutto ancor prima di vedere i disegnini al suo interno, che la notte ho sognato ogni stanza descritta ed era tutto bellissimo.

La stanza dei profumi e la stanza della lacrime mi hanno fatta sciogliere in un mare di lacrime e disperazione, ma anche la cucina e la stanza della malvagità di cui non ho bisogno perché ne ho già una enorme XD.
Utilissima è stata la sessione di birdthoughts watching, ovvero i pensieri fissi come uccellini, quali sono e come riconoscerli.
Io ho un nido di quegli uccellini in testa praticamente.

Credo che la mia frase preferita di tutto il libro sia:
Se qualcuno fa un commento su di te che non ti piace, non devi per forza accettarlo. E' come un dono - proprio come il cibo. limitati a dire: "Grazie, ma no grazie."


Alla fine il voto che ho dato al romanzo è stato quello di CINQUE STELLINE , perché questo è un libro che si sottolinea e risottolinea, si mettono gli adesivi, si scrive a matita, si annotano i propri pensieri tutto!
Consigliatissimo, e poi ha un design che vi conquisterà.
E voi?
Lo leggerete? Lo avete letto?
Se si, fatemelo sapere!

Bene svampitelli, per questa recensione è tutto!
A risentirci nel prossimo post.

Con amore,
Svamps.

5 commenti:

  1. Okay, devo assolutissimamente leggerlo *o*

    RispondiElimina
  2. Ooh *w* Voglio leggerlo!💕

    RispondiElimina
  3. E' uno dei libri che sicuramente comprerò al Salone!
    Voglio assolutamente leggerlo *-*

    RispondiElimina
  4. Sembra un libro mooolto carino!
    Qui puoi trovare i miei w.w.w. se ti va di passare ;)
    http://mypageslapage.blogspot.it/2016/05/www-wednesday-23.html

    RispondiElimina
  5. Mi sembra un libro molto particolare e soprattutto che tocca il piano personale! Mi hai incuriositooooo, ora voglio leggerlo *_*

    RispondiElimina