venerdì 8 aprile 2016

1ª Tappa Blogtour Forever di Amy Engel




Buongiorno e ben trovati svampitelli belli!
Finalmente è VENERDI'!!!!
*boato di sottofondo*
E quindi, per festeggiare il weekend, che modo migliore c'è di iniziare la giornata, se non con un blogtour?

Oggi, Ohmacheansia ha il piacere di ospitare sul blog la prima tappa del Blogtour dedicato a 'Forever' di Amy Engel.
(In uscita il 14 Aprile in tutte le librerie per Newton Compton a € 9,90)


Un evento organizzato in collaborazione con altri fantastici blogger.

Innanzitutto d
i seguito troverete il calendario con tutte le tappe.




Nel mentre vi lascio tutti i dettagli sul romanzo e l'incipit:


(Copertina italiana)

TitoloForever (The book of Ivy #1)
Titolo Originale: The book of Ivy
Autore: Amy Engel
Pagine: 256 (Copertina rigida)
Data di uscita: 14 Aprile 2016
Editore: Newton Compton
Prezzo: € 9,90


Il mondo dipende da loro
Il suo cuore dipende da lui
Dopo una guerra nucleare senza precedenti, la popolazione degli Stati Uniti è decimata.

Un piccolo gruppo di sopravvissuti entra in conflitto per decidere quale famiglia andrà al governo del nuovo mondo. Il clan dei Westfall perde lo scontro con quello dei Lattimer. Passano cinquant’anni e la comunità è ancora in pace, ma il prezzo è alto: ogni anno un rito assicura l’equilibrio forzato tra le famiglie e così una delle figlie dei perdenti deve andare in sposa a uno dei figli di quella vincente. Quest’anno, è il mio turno.
Il mio nome è Ivy Westfall, e la mia missione è semplice: uccidere il figlio del capo dei Lattimer, Bishop, il mio promesso sposo, e restituire il potere alla mia famiglia.
Ma Bishop sembra molto scaltro oppure non è il ragazzo spietato e senza cuore che mi avevano detto. Sembra anche essere l’unica persona in questo mondo che veramente mi capisce, ma non posso sottrarmi al destino, io sono l’unica che può riportare i Westfall al potere.
E perché questo accada, Bishop deve morire per mano mia...



Incipit

Nessuno indossa più gli abiti bianchi: la stoffa bianca è troppo difficile da reperire e la spesa e il problema di trovare stoffa a sufficienza, per una produzione di dieci abiti o più, sono troppo elevati. Nemmeno per una giornata come questa, in cui lo sposo sarà nientemeno che il figlio del nostro leader. Nemmeno lui è tanto speciale da potersi permettere di sposare una ragazza vestita di bianco.
«Stai ferma», mi dice mia sorella da dietro. Sento le sue nocche gelide a contatto con la mia schiena mentre sta forzando la chiusura a zip sul retro di un vestito color blu pallido. È stato confezionato apposta per il giorno del matrimonio che lei non ha mai avuto e non cade altrettanto a pennello su di me, che sono più alta di lei. «Ecco», dice, dando alla zip un ultimo strattone, «girati».
Mi giro lentamente, accarezzando con le mani la stoffa morbida dell’abito, non sono abituata ai vestiti. Non amo sentirmi così nuda sotto e ho già il desiderio di indossare i pantaloni e di non dover essere costretta a trattenere il fiato a causa di un corpetto troppo stretto. Come se mi leggessero nella mente, gli occhi di Callie vagano verso il basso: «Hai un seno più prosperoso del mio», dice con un sorrisetto, «ma dubito che lui si lamenterà».
«Sta’ zitta», le rispondo, ma non c’è energia nelle mie parole. Non pensavo che sarei stata tanto agitata. Non è che questo giorno sia una sorpresa per me, è tutta la vita che so che sarebbe arrivato e ho trascorso ogni minuto degli ultimi due anni a prepararmi, ma ora non riesco a fermare il tremolio delle mie dita o a non sentire quel vuoto allo stomaco. Non so se ci riuscirò, ma so anche di non avere scelta.
Callie mi raggiunge e mi infila un ciuffetto di capelli ribelle dietro l’orecchio: «Starai bene», dice, la sua voce è ferma e pacata. «Ok? Tu sai cosa fare».
«Sì», rispondo, tirando indietro la testa. Le sue parole mi fanno sentire più forte, ma non ho bisogno di essere trattata come una bambina.
Mi osserva per un lungo momento, la sua bocca è una linea retta. Non capisco se è arrabbiata per il fatto che io mi stia prendendo il posto che avrebbe dovuto, giustamente, essere suo o se è felice di cederlo e di sbarazzarsi così del fardello di essere lei la figlia portatrice di tanta speranza sulle spalle,
«Ragazze», la voce di mio padre sale dalle scale, «è ora». «Vai prima tu», dico a Callie, «ti raggiungo subito». Ho bisogno di un ultimo momento di quiete, un’ultima occasione di guardarmi attorno in questa stanza, che non sarà mai più la mia. Callie lascia la porta socchiusa, quando esce, e riesco a sentire, da sotto, la voce impaziente di mio padre; Callie mormora qualcosa per rassicurarlo.
Sul mio letto c’è una valigia tutta consumata, le ruote rotte già da un po’ mi costringono a portarla a mano. La trascino giù dal materasso, faccio un lento giro, sapendo che non dormirò mai più in questo letto stretto, che non mi spazzolerò più i capelli di fronte alla specchiera sopra il comò; non ascolterò più il suono della pioggia che tintinna contro la mia finestra mentre cerco di addormentarmi. Chiudo gli occhi mentre sento le lacrime salire e respiro profondamente. Quando li riapro, gli occhi sono asciutti. Esco dalla mia stanza senza voltarmi indietro.
I matrimoni vengono celebrati il secondo sabato di maggio. Alcuni anni è piovuto e con la pioggia si sentiva quel lieve odore acre di bruciato, anche dopo così tanti anni. Ma oggi l’alba è stata limpida, il cielo è di un blu luminoso e frizzante, nuvole vaporose si lasciano trasportare da una brezza leggera. È un giorno perfetto per una sposa, ma tutto ciò su cui riesco a concentrarmi sono il tuffo al cuore che sento e il rivolo di sudore che si forma tra le mie scapole mentre ci dirigiamo verso il Municipio.



Ma ora bando alle ciance e ciancio alla bande e veniamo subito alla mia tappa!
Per quelli di voi che non mi conoscono bene, io sono una persona che si fissa con le copertine, i font, i disegni, le varie edizioni e blabla.

Ed è proprio quello che andremo a fare oggi con la mia tappa del blogtour.


COMPARAZIONE COPERTINE




Entagled Teen, America
(Edizione originale)
I paesi che hanno mantenuto questa copertina sono:
Inghilterra,Turchia, Polonia, Grecia. 



Newton Compton, Italia


25053179
Lumen éditions, Francia


 27994993
Cbt, Germania

28533362
圓神出版社有限公司, Cina
       

Quella originale è bella per il concetto della sposa col coltello dietro la schiena anche se come avete potuto leggere dall'incipit NON C'ERA STOFFA BIANCA E IL VESTITO DI IVY è BLU PALLIDO!
E' così difficile essere un po' coerenti?
Non approvo però tutti i contrasti con il font della scritta e la città in fiamme nella parola IVY. Lo trovo confusionario. Quindi copertina originale NI.


La copertina italiana ha quel non so che di estremamente distopico ed aggressivo che quasi spaventa. E ancora non capisco se mi piace o meno. Apprezzo la scelta di mantenere una sorta di vestito da sposa e la posizione del coltello dietro la schiena, ma con l'aggiunta di elementi modernorockeggianti come i biker boots e il chiodo.

Copertina francese, STUPENDA! Cambiate il colore al vestito e la troverei perfetta! La più bella tra tutte.

Quella tedesca la trovo brutta e fuori tema, il coltello è messo in bella vista di lato, e non è più una minaccia velata di un piano segreto, ma una dichiarazione di guerra aperta. Abbigliamento troppo giovanile che non rende l'idea del matrimonio combinato e poi il rosa e i cuori, maronn per me è NOH!

Last but not least, la copertina cinese è così bella da sembrare il poster di uno di quei videogiochi super realistici, mi piace la specchiatura della figura e i colori invertiti, ma ci avrei messo più in evidenza il coltello.


Bene! Il post finisce qui, ma mi raccomando, non perdetevi la prossima tappa del blogtour! *-*
Io vi saluto qui cari svampitelli belli, e a risentirci nel prossimo post!

 

Con amore,
Svamps.

25 commenti:

  1. Ciao (:
    Avevo già notato questo libro e dalla trama mi ispirava moltissimo, sono davvero molto curiosa di leggerlo quindi partecipo volentieri! Per quanto riguarda le copertine, adoro quella cinese, è veramente stupenda *____* E mi piacciono anche quella italiana, che come dici tu è molto distopica e quella francese! Quella originale e quella tedesca invece proprio non mi convincono.
    La mia mail è: angelica.bellantoni@hotmail.it
    Seguivo già i blog che partecipano (anche su fb!).
    Grazie per l'opportunità (:

    RispondiElimina
  2. Questo libro mi ispira da morire e sinceramente il perché non lo so spiegare... la trama non è chissà cosa, ma forse è proprio la sua semplicità che mi spinge a comprarlo e leggerlo! Seguirò con piacere questo BT! La mia mail è romano.marco86@gmail.com seguivo già sia i blog che le pagine Facebook ;) P.S. Ma quanto è bella a cover cinese!?

    RispondiElimina
  3. Questo libro mi incuriosisce molto ma ho paura che si riveli un po' scontato non so :/ L'incipit comunque mi è piaciuto e non vedo l'ora di saperne di più ^^
    Per quanto riguarda le copertine adoro quella francese (anche se anche io avrei cambiato il colore del vestito) *-* molto bella anche quella cinese! L'italiana invece non mi convince più di tanto, aspetterò di vederla "dal vivo" u_u
    La mia email è doryang10@hotmail.com

    RispondiElimina
  4. La copertina tedesca è davvero terribile, onestamente appena l'ho vista ho pensato ad un teen-movie americano!
    E normalmente non non sono una grandissima fan dei romanzi distopici, ma questo proprio mi intriga!
    La mia email è lonely_dreamer@hotmail.it e seguo già da tempo i blog che partecipano al blogtour - l'unico che non conoscevo è Paranormalbooklovers che vado subito a vedere!

    RispondiElimina
  5. Ciao!
    dopo aver letto l'incipit sono ancora più curiosa!!!!
    LA cover tedesca è terribile...sarò patriottica ma quella che mi piace di più è quella italiana, con quella distruzione distopica che mi piace ;)
    La mia mail è: labibliotecadibelle@gmail.com
    Form compilato!!!!

    RispondiElimina
  6. Che bella tappa, amo molto anche io le copertine, quella italiana mi piace tantissimo, ha quel non so che di attrazione. Partecipo sicuramente per la copia, ho letto l'incipit ed ne sono rimasto colpito. Ecco la mia e-mail: salvatoreilliano95@hotmail.it

    RispondiElimina
  7. Adoro questo libro! Lo vorrei subito nella mia libreria!
    Mi piacciono tutte le copertine, tranne la tedesca. Su quella sono d'accordo con quello che hai scritto tu.
    Partecipo volenieri e la mia e mail è giuliaina@live.it

    RispondiElimina
  8. Avevo già visto questo libro su amazon!
    Sono quasi d'accordo sulle copertine:
    Americana e tedesca è proprio un no per me, la cinese è supergalattica, quella italiana è un ni e quella francese sembra un po' un romanzo rosa così, il vestito è troppo classico forse. :)

    Ti lascio la mail leggerecomevolaresenzali@outlook.com

    RispondiElimina
  9. Sono ancora indecisa se la trama è un SI deciso oppure no. Per quanto riguarda le copertine nella maggior parte dei casi quelle italiane lasciano molto a desiderare e quelle originali sono bellissime, stavolta trovo quella originale così così e quella italiana bellissima, il fatto che ci sia quel tratto assolutamente distopico mi piace e il coltello dietro la schiena doveva esserci per forza, la trama ruota attorno a questo. La copertina francese non mi dispiace ma nemmeno mi piace tanto, anche se come dici tu con il vestito blu sarebbe stata perfetta, la Germania proprio no no no non mi piace, non centra nulla è sbagliatissima, e infine la Cina non mi piace perché sembra proprio troppo Cina, immagino di stare in libreria e vedo una copertina così senza sapere la trama nemmeno la leggo perché immagino un certo tipo di libro che non m'interessa, per me la copertina ha il suo peso.

    Ti lascio la mia email: pmichela92@gmail.com :D

    RispondiElimina
  10. La trama promette bene e anche l'incipit, sono curiosa di saperne di più. La migliore secondo me è la copertina francese però mi piace anche quella americana, quella cinese anche a un suo perché mentre quella della Germania non si può vedere, per quanto riguarda quella italiana sarò io che ho un problema con le nostre copertine ma a me non piace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho dimenticato di scrivere la mia email:crystalbreeze@hotmail.it

      Elimina
  11. Partecipo e condivido molto volentieri!
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it
    Amo questi romanzi dal sapore post-apocalittico, dove bisogna sempre cercare di resistere e sopravvivere alle avversità. Me lo segno!

    RispondiElimina
  12. Hello Svamps!
    E' la prima volta che mi trovo davanti a questo libro e mi attira soprattutto il fatto che Ivy debba uccidere il suo promesso sposo (cosa che non credo farà -almeno spero- dato che la trama lascia intendere che ci sarà del tenero tra i due).
    La cover originale è quella che mi piace di più, seguita da quella cinese poi francese e italiana. Quella tedesca è orrenda.
    email: scottodicarloanna@hotmail.it
    seguo già tutti i blog come Annalisa Scotto e la Newton Compton su facebook come Anna Scotto :)

    RispondiElimina
  13. A me stranamente piace tantissimo quella italiana! Per una volta una cover decente e non quelle modelle del caz..cavolo.
    L'incipit è molto bello e intrigante, sono curiosissima di leggerlo *-*

    RispondiElimina
  14. Mi sono innamorata della copertina francese, tant'è che sabato non ho resisto e l'ho comprato in lingua nella speranza di venirne a capo ^_______^

    RispondiElimina
  15. Ciao a tutti. Ho letto trama e incipit e li trovo davvero interessanti!non vedo l'ora di leggerlo. La mia mail è lauradomy@hotmail.it

    RispondiElimina
  16. ho letto da poco il libro in inglese, mi trovo d'accordo la copertina cinese è fantastica, come le hai trovate?
    Ti lascio allora la mail: bibliotecamedusa@gmail.com

    RispondiElimina
  17. Partecipo perchè con questo libro ritorno un po alle mie prime letture iniziali..onestamente la copertina che preferisco è quella italiana...è più in sintonia con la storia..la mia email è bebatag@gmail.com

    RispondiElimina
  18. Partecipo... La trama mi ispira molto
    francydesiderio@gmail.com

    RispondiElimina
  19. Partecipo mooooolto volentieri *^*
    noemi.oneto90@gmail.com

    RispondiElimina
  20. Ciao, che bello questo post, adoro confrontare le copertine *_*
    Mi piacciono la nostra, quella originale americana così così e quella cinese anche se il vestito è bianco.
    Mi sa che non hanno letto nemmeno l'incipit del libro prima di progettarla XD
    L'estratto è fantastico, sono curiosissima di sapere qualcosa in più sul promesso sposo <3
    Ivy non ci deluderà!
    Un salutone
    Leryn

    RispondiElimina
  21. Ciao....hai ragione! Da dove vengono le idee per le cover?!? O.o
    Concordo in pieno, quella francese ha più stile...anche se il colore non è inerente, ma meglio di niente!

    Proviamo anche con questo BlogTour, magari mi va bene xD
    Ormai mi avete messo curiosità ;)
    punkfriend@hotmail.it

    RispondiElimina
  22. Ciao! Ma lo sai che non conoscevo il tuo blog?! L'ho scoperto proprio in occasione di questo blog tour :D Rimedio subito unendomi ai followers ;)
    L'incipit è fantastico, ma non può finire così sul più bello! Ho sempre più voglia di leggere questo libro! E per la cover concordo in pieno con te. Quella francese è la migliore, senza dubbio. Quella italiana, anche se non mi dispiace, mi inquieta un po'..
    La mia mail è:
    sparklefrombooks@hotmail.com

    RispondiElimina
  23. Io praticamente seguo le tappe al contratio ahaha ho prima commentato le altre e ora sono qui ad iscrivermi :-)
    La mia email è gattolibraio@libero.it
    Comunque per una volta la copertina Italiana a mio avviso è la più bella e come seconda quella francese...le altre non mi piacciono per niente...Bellissimo questo incipit e anche leggendo questo sono sempre più convinta di VOLERE questo libro :-)

    RispondiElimina