mercoledì 3 febbraio 2016

January wrap-up. [Il libri del mese]

Buongiorno e ben trovati svampitellibelli.
Oggi inauguriamo la giornata, parlando delle letture del mese che è passato, ovvero il January wrap-up.

Questo mese è stato abbastanza prospero, anche se mi sono persa un po' gli ultimi dieci giorni del mese, in cui avrei potuto leggere tantissimo ma causa festività, non ho letto neanche mezza pagina!

Le letture del mese sono state:
  • Life and Death - Twilight Reimagined, Stephenie Meyer - 3/5
  •  Donne e autrici: la missione possibile del sesso memore, Sara Zelda Mazzini - 3.5/5
  • La donna in bianco - Libro Terzo, Wilkie Collins - 4/5
  • La donna in bianco - Libro Quarto, Wilkie Collins - 4/5
  • La donna in bianco - Libro Quinto, Wilkie Collins - 4/5
  • La donna in bianco - Libro Sesto, Wilkie Collins - 4/5
  • Le avventure di Jacques Papier, Michelle Cuevas - 4/5
  • Everneath, Brodi Ashton - 4/5
  • Cambiare è facile, Gretchen Rubin - 4/5
  • Shirley, Charlotte Bronte - 4/5
  • Lacrime in collisione, Benedetta Cipriano - 3/5


Ma andiamo con ordine.

[E STATE ATTENTI AI POSSIBILI INVOLONTARI SPOILER!!!]


Life and Death è stato il primo libro e recensione dell'anno. Il libro che tutti aspettavano, il Twilight a parti invertite. Quello che ha incuriosito, fatto storcere il naso e piacevolmente stupito. Trovate la mia recensione scritta qui e la mia video recensione qui.

Donne e autrici è un'indagine/documento/intervista fatta da Sara Zelda Mazzini per analizzare la mitologica figura della donna blogger e/o scrittrice, e come questa si rapporta alla società, o meglio come la società scassa le palle alle donne che fanno questo strano mestiere. C'è anche un contributo svampesco. La recensione arriverà in questi giorni.

La donna in bianco mi ha appassionato notevolmente a partire dal terzo libro in poi, permettendomi di continuare con entusiasmo le mie recensioni in pillole a puntate. Ve le elenco qui sotto.

- Libro terzo qui;
- Libro quarto qui;
- Libro quinto qui;
- Libro sesto qui.

Le avventure di Jacques Papier è un libro dolcissimo, ma anche veritiero e a volte molto triste. L'ho letto in anteprima e recensito qui. Consigliatissimo.

Cambiare è facile è un libro/manuale che tutti dovrebbero leggere almeno una volta nella vita per capire cosa c'è che non va nelle nostre abitudini. Serve a darsi una regolata e ad incanalare le cose secondo la via giusta. Recensione qui.

Everneath è uscito da poco ed io ho potuto leggerlo in anteprima grazie alla CE, è una rivisitazione del mito di Persefone e mi ha soddisfatta abbastanza. Se vi va potete leggerne la recensione qui.

Shirley mi ha fatta penare un po', ma si è rivelata un grande classico. Consigliatissimo agli amanti del genere. Trovate i miei pensieri qui.

Lacrime in collisione mi è stato gentilmente inviato dall'autrice e mi ha convinta a metà. Aveva molto potenziale, ma nel complesso come prima opera dell'autrice mi ha soddisfatta. Consigliato alle fan di Colleen Hoover. Recensione qui.


Beh, per questo mese siamo andati na vera schifezza XD
Ho avuto pochissima voglia di leggere e nulla mi ha colpito più di tanto.

Speriamo di fare meglio a Febbraio.
E voi come siete andati?

Per questo post è tutto e a risentirci nel prossimo.

Con amore,
Svamps.

2 commenti:

  1. Dai che non è andata così male!
    Io ho letto tanti libri belli (bene), un libro orrido (male) e soprattutto ne ho abbandonato uno (MALISSIMO). "La bambina numero otto" proprio non faceva per me, non adesso. Odio abbandonare i libri :(

    Baci <3

    RispondiElimina
  2. In effetti non sarà stato un mese ricco ma allo stesso tempo hai collezionato letture davvero belle. Anch'io ho letto pochissimo. Ho vissuto un periodo di studio intenso (ho preparato un esame in 15 giorni) e ho abbandonato i miei amici libri. Tutto sommato ho letto più generi letterari ed ho ritrovato la gioia di leggere romance, che prima trovavo un po noiosi. La stessa canzone stanca.
    Ci vediamo su YouTube.
    Baci xD

    RispondiElimina