giovedì 14 gennaio 2016

Segnalazione: "Il figlio non voluto" di Alessia

Buon pomeriggio svampitelli belli.
Il post di oggi riguarda una segnalazione, quindi non vi annoierò coi miei sproloqui lunghi millemila pagine.

Voglio parlarvi di:

Il figlio non voluto di Alessia

Eric nasce nel 1949, la fine della grande guerra ha lasciato in Italia orrori e vite da ricostruire tra macerie e povertà. Fin dalla tenera età, Eric, deve cavarsela con le proprie forze, costretto a crescere troppo in fretta in una famiglia che gli va stretta, tra botte e assenza d’amore, soffocato da un padre padrone che non nasconde il suo disprezzo per lui, quel figlio indesiderato e non voluto. Eric è un bambino sveglio e intelligente che porta dentro il piccolo cuore da guerriero una voglia insaziabile di spiccare, di farsi accettare dal padre, ma questa frenesia lo porta ad essere disubbidiente e mascalzone; più il padre lo picchia e più lui ne combina, forse per dispetto, forse per semplice desiderio di attirare l’attenzione e di far capire al genitore che basterebbe una semplice parola dolce, una carezza per riuscire a domarlo. Eric cresce tra una marachella e l’altra e scopre il sesso, prima con gli occhi innocenti di un bambino, sperimenta con le amichette giochi innocenti per scoprire la fonte del desiderio che sembra rendere felici i grandi, poi, nel corso della sua vita, il sesso diventa una vera malattia, un’ossessione che lo spinge a provare le situazioni più estreme per trovare quello che non ha mai avuto: l’amore e l’amicizia. Eric, caparbio e intelligente, sì dimostra un bravo lavoratore, dotato di intuito e fiuto per gli affari, da semplice manovale alle dipendenze del padre, riesce a creare un ingente impero finanziario, grazie anche allo sporco giro delle tangenti che scopre essere un sistema infallibile per incrementare il suo conto in banca e dimostrare al padre che lui è superiore a tutto e a tutti. Eric trascorre la sua vita tra affari e sesso, diventa un personaggio molto influente nella sua Bolzano e sì circonda di amici potenti, persone che sfruttano il suo punto debole: l’ingenua bontà che lo perseguiterà per tutta la vita. Sì sposa, ha una figlia, ma questo non ferma la sua ricerca di quell’amore che sembra un utopia, Eric è eternamente insoddisfatto e frequenta donne di ogni tipo per sentirsi amato e coccolato. Il sesso diventa la sua droga, i rapporti normali non gli bastano più, lui vuole spingersi oltre: tra scambi di coppie, trans e orge in ville milionarie, conosce Gisele, la donna che ha cercato per tutta la vita, e se ne innamora perdutamente. Ma, non c’è rosa senza spine, Gisele lo sfrutta, usa i suoi sentimenti per i propri scopi e lo riduce piano, piano in miseria, Eric conosce la depressione, non gli interessa neppure il lavoro che gli ha dato tante soddisfazioni e notorietà: quella donna lo affonda sempre di più. L’unica gioia che gli rimane è la scuola per bambini abbandonati che ha costruito nel suo amato Brasile… il Brasile, la culla della sua vecchiaia, dove riuscirà, forse, finalmente a rivedere suo padre per un ultimo abbraccio, prima di svoltare l’angolo. 


Vi lascio qui sotto un po' di info e link utili.

Info:

Editore: Edizioni Nuova Prhomos
Genere: Biografico, Drammatico, Erotico
Pagine: 392
Prezzo: € 20,00

Il libro è disponibile solo in versione cartacea e lo si può reperire presso la casa editrice e librerie di Bolzano o direttamente all'autrice contattandola all'indirizzo alessia.eric@libero.it.

Biografia dell'autrice e link utili
Mi chiamo Alessia 38 anni Veneta. Non mi considero certo una scrittrice avrei molto da imparare e da studiare, mi piace scrivere per passione , senza aver mai avuto pretese di pubblicare, scrivere è una mia personale soddisfazione, una momentanea fuga dalla vita quotidiana, un toccasana per la mente.
Era per me doveroso scrivere e pubblicare questo libro biografico, in ricordo di un grande amico sincero e non da tutti compreso, immedesimarmi in lui in maniera quasi maniacale ma reale, limitandomi a cogliere l’opportunità, con il massimo impegno, rendere il viaggio nella vita di Eric il più veritiero possibile, vivere con la mente luoghi e persone narrate, sentirne le voci. Ho scritto e pubblicato con “Edizioni Nuova Prhomos” le sue memorie, il suo diario regalatomi prima della sua partenza per un lungo viaggio, volutamente ho trascritto i suoi pensieri e parole, anche se a volte volgari e al limite dell’eros molto spinto. Ho voluto un libro con codice ISBN: 978-88-68532-30-7 e SIAE, dal titolo “Il figlio non voluto” scelto dal protagonista attraverso la sua storia, nella speranza che lo leggano molti genitori, per evitargli se possibile gli stessi errori dei genitori di Eric. Non ho voluto cedere a nessuno alcun diritto d’autore. Questi scritti sono esclusivamente in sua memoria. Non ho pretese di successo ne di fama per questo scrivo con il solo nome di “Alessia”. Scrivere la sua vita non è stato facile ma era l’unico modo per far capire chi era veramente Eric, i tanti errori fatti nel cammino della sua vita, non erano certo voluti con cattiveria e crudeltà. Io ho capito, dai suoi scritti che nel suo essere cattivo era un uomo straordinario e pieno di umiltà e amore. Le sue ultime parole prima di partire : Scrivi la mia vita, cambia nomi e luoghi, ma farai capire a chi legge e a chi si sente coinvolto, di esserlo in prima persona e forse interrogherà la sua coscienza – perdono tutti e spero che tutti mi perdonino.
Tra il sogno e realtà c’è un filo sottilissimo sul quale dobbiamo stare in equilibrio, attenti a non cadere dalla parte sbagliata. Le storie sono fatte per essere tramandate, ciò che conta non è chi le ha o quello che raccontano, sono solo le emozioni che lasciano.


Beh, per oggi e tutto!
Avete visto?
Abbiamo fatto prestissimo!

A risentirci nel prossimo post!

Con amore,
Svamps.

Nessun commento:

Posta un commento