venerdì 15 gennaio 2016

Rip - Recensioni in Pillole #28

Buongiorno e ben trovati svampitelli! 
Ci ritroviamo anche di venerdì con la nostra rubrica delle Recensioni in Pillole.

Martedì scorso ci eravamo lasciati con la quarta parte della recensione del romanzo di Wilkie Collins, La donna in bianco, edito da Fazi Editori.

Potete trovare qui la parte 1la parte 2 e la parte 3.

Quindi bando alle ciance e ciancio alle bande che oggi vi parlo di:

La donna in bianco - Libro Quarto di Wilkie Collins

18302394


In questa quarta parte, che è anche la più breve perché di sole 50 pagine, la narrazione è affidata a più personaggi.

Passa da Mrs.Eliza Michelson, governante di Blackwater Park, a Hester Pinhorn, cuoca di St.John's Wood (appartamento preso in affitto dai coniugi Fosco), per finire al medico curante e alla donna che si occupa di preparare il cadavere di Lady Glyde per il funerale.

Ebbene si, la nostra cara Laura in preda ad un coccolone è schiattata nel peggiore dei modi, lontana da sua sorella e nella casa dei suoi nemici!!!

Il libro si chiude poi con la narrazione che torna a Mr. Walter Hartright, scampato tre volte alla morte, e tornato in madre patria in tempo per apprendere la notizia della morte della sua amata.

E in tempo anche per il mega colpo di scena (che io avevo capito fin dall'inizio *^*) con cui si chiude la storia!

Il giudizio, alle fine, è di QUATTRO STELLINE e ovviamente a fine romanzo, farò la media di tutti i voti ed una sorta di recensione riassuntiva.

Mi seguirete anche nella quinta e penultima parte?
Spero di si!


Per questo post è tutto.
A risentirci nella prossima Rip. 


Con un amore, tutto in bianco
Svamps.

2 commenti:

  1. Un giorno questo libro sarà fra le mie grinfie *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu però fammi sapere cosa ne pensi di Senza nome!

      Elimina