mercoledì 27 gennaio 2016

Everneath - o anche state attenti che se fate incazzare la donzella Persefone, ella vi fa il culo a tutti!

Buongiorno e ben trovati svampitelli belli!

Eccoci qui con una nuova recensione.
Oggi parliamo di un libro che vi farà venire voglia di riaprire i libri di storia greca e romana, di riprendere in mano le traduzioni di latino, che vi farà venire addirittura la nostalgia di Percy Jackson!
Il libro in questione è uscito ieri in tutte le librerie e vi consiglio di correre a comprarlo o sperare nella buona sorte per vincerne una copia, partecipando al blogtour organizzato da Lewis di Everpop, Silvy di We found Wonderland in books, Elisa di Devilishly, Deb di Leggendo Romance e Francy di Camminando tra le pagine.

Vi linko tutti i blog qui sotto, basta solo cercare il post giusto, commentare e condividere!
Et voilà!

Everpop
We Found Wonderland in Books
Devilishly Stylish
Leggendo Romance
Camminando tra le pagine

Colgo, inoltre, l'occasione per ringraziare la De Agostini per avermi permesso di leggere questo libro in anteprima.

Sto parlando di:



  
[copertina italiana ed originale a confronto]


[LA RECENSIONE E' SPOILER- FREE]

Titolo: Everneath
Titolo Originale: Everneath
Autore: Brodi Ashton
Pagine: 416 (Copertina rigida)
Data di uscita: 26 Gennaio 2016
Editore: De Agostini
Collana: Le Gemme
Prezzo: € 14,90
Per settimane Nikki Bennett è scomparsa nel nulla, spezzando il cuore ai genitori, agli amici e soprattutto a Jack, il suo fidanzato. E ora è tornata senza nemmeno una parola, una spiegazione. Perché una spiegazione razionale per ciò che le è successo non c'è. Nikki è stata risucchiata all'inferno, un luogo disperato e crudele in cui un immortale si è innamorato di lei e si è nutrito delle sue emozioni. Adesso, però, Nikki ha la possibilità di riprendersi la sua vita e Jack per sei mesi, sei mesi soltanto. Prima che l'inferno la reclami di nuovo, e questa volta per sempre.

Partiamo con il consueto raffronto titolo/copertine.
Fedelissimi nel titolo e nella copertina a cui abbiamo cambiato lievemente le sfumature del vestito e del contesto intorno.
Devo dire che sono bellissime entrambe, ma forse preferisco un pelino di più la nostra per i colori più accesi.
(Magenta batte Rosso Carmino 1-0)

Bene, ora passiamo alla recensione vera e propria!
Il romanzo, come accenna la trama, si apre con la fine del Pasto.
Coza ezzere qvesto Pasto?

E' praticamente l'atto di assorbire l'energia di un essere umano da parte di un Eterno.

Wait WHAT?!

Facciamo un passo indietro.

La nostra adorabile protagonista Nikki è impazzita per motivi personali che non sto qui a spoilerarvi, e ha deciso di scendere nei meandri dell'inferno insieme ad un Eterno di nome Cole.
Cole è un figo e sembra a tutti gli effetti innamorato di lei, perché crede di aver trovato la sua metà perfetta, la donna adatta a diventare Regina.

*nell'Ade stanno un po' in guerra e cercano di detronizzarsi in continuazione*

Aniuei, per tutto il tempo (6 mesi terrestri = 100 anni infernali) in cui Cole si è nutrito di lei (praticamente sono stati attaccati come un Dissennatore con un prigioniero di Azkaban, mentre gli succhia via pure gli intestini), Nikki ha avuto in testa il volto di un ragazzo.

Un volto associato ad un nome.
JACK.

Chi sarà mai questo Jack?
Nikki ha solo sprazzi di ricordi della sua vita terrena, cento anni negli inferi sono ma tanti tanti e quindi più cerca di sforzarsi e ricordare, più sente il ricordo scivolare via come acqua tra le mani.

Eppure ha deciso.
Tornerà in superficie.

Il mondo di sotto le concede SEI MESI, al termine dei quali le Ombre torneranno a reclamare per trascinarla nei Tunnel più bui dell'inferno e nutrirsi di lei per l'eternità.

Questo, o detronizzare l'attuale Regina degli Inferi  provocando una rivoluzione insieme a Cole e regnare con lui per l'eternità.

La dannazione eterna o il potere eterno?

Ritorno in superficie... SCELGO TEEEEE!
No ok, scemità a parte... è proprio quello che fa la nostra Nikki.

Di fronte ad un bivio, lei non sceglie, anzi preferisce ritornare in superficie ed affrontare le conseguenze della sua scomparsa.

Suo padre crede che lei sia sparita e sia andata in giro a drogarsi per sei mesi.
A scuola credono che sia stata sei mesi in riabilitazione perché si drogava.
La sua vecchia migliore amica Jules a stento le parla.
E Jack non fa che fissarla.

Jack.
Questo Jack da cui si sente così attratta.
C'è una sensazione all'altezza del cuore che le dice che prima le cose andavano bene, e poi si sono rovinate tutte insieme improvvisamente.

Cosa sarà mai successo?
La cosa bella di questo romanzo è che c'è un doppio filo narrativo, si parla sia del presente che del passato, e questo ci da modo di mettere insieme i pezzi (anche se in un maniera piuttosto contorta ed ingarbugliata).

Posso comunque dirvi che se vi aspettate un retelling nel più classico dei significati, avete sbagliato libro.
Everneath è più frutto di un'ispirazione che di una rivisitazione vera e propria.

So che se ne parla come una moderna fiaba di Persefone, ma diciamo che di Persefone c'è solo la questione dei sei mesi sulla terra e sei mesi nell'inferno.

Per il resto c'è tutto un mondo nuovo da scoprire, il mondo degli Eterni, che è una sorta di limbo tra la terra e gli inferi dove vivono i furboni che hanno scoperto il segreto dell'immortalità.

Ma parliamo dei personaggi:

Nikki 'Becks' Beckett (che mi ha fatto pensare per tutto il tempo alla Beckett di Castle!) è fragile, insicura, impaurita, ha la mania di fraintendere le cose e si fa fare fessa che è una bellezza!

Cole 'sonofigobelloestronzo' Stockton è appunto quello figo bello e stronzo, anche se purtroppo per me è BIONDO! Cioè credo che questa sia la prima volta in cui il cattivo è biondo. Questo è bastato a non farmelo sembrare per niente un cattivo. Gira in moto con personcine discutibili e pare sempre che gli devi da na cosa di resto! Sembra una specie di Kurt Cobain dannato e se ne va in giro a succhiare le emozioni alla gente, soprattutto ai concerti. Awwww, how lovely!

Jack 'quaterback cliché' Caputo è il bravo ragazzo della porta accanto che con la scusa della ricerca del vero amore, che solitamente sta dinanzi ai suoi occhi, si passa in rassegna tutta la squadra delle zoccleader... cioè volevo dire cheerleader. Passa metà del suo tempo ad odiare Nikki e l'altra metà a cercare di parlare, solitamente non riuscendoci. E' l'unico però che ha quello che nella Disney chiamano 'cuore puro', è buono, è sincero, è l'eroe della situazione.

Jules 'Giuda 30 denari' Taylor è l'amica che non vorresti mai, una specie di Due Facce batmaniano, che manco il tempo di scomparire nei meandri dell'inferno, si butta a 'cap e noc ro cuollo' (*trad. si butta a capofitto) tra le braccia di Jack. E poi al ritorno di Nikki è tutta un: oh amica mia quanto ci hai fatti stare in pensiero! però lui è stato malissimo senza di te! e ora lo farai soffrire di nuovo! quindi perché non te ne vai? Desidererete tirarle una padella sui denti dopo venti pagine. #50sfumaturedischiaffi non gliele toglie nessuno!

Il finale è un cliffhanger che vi tirerà giù le madonne e devo dire che avrei chiuso proprio con una particolare scena, senza aggiungerci altre pagine di contorno, ma di questo... parleremo quando lo avrete letto!


Il voto che ho dato al romanzo è stato quello di QUATTRO STELLINE, perché mi ha affascinato con la storia delle Figlie di Persefone e ho adorato la professoressa Stones.
Ci sono state giusto un paio di cose che mi hanno fatta storcere il naso ma per il resto, lo consiglio ampiamente.
Se cercate uno ya fantasy fresco e leggero, questo fa per voi amici cari!


Vi ho convinto?
Lo leggerete?
Se si, fatemelo sapere!

Bene svampitelli, per questa recensione è tutto!
A risentirci nel prossimo post.

Con amore,
Svamps.

10 commenti:

  1. Pensavo di leggerlo... Ma (purtroppo) lo consiglia Ally Condie. E di questa scrittrice non mi fido - né come autore né se lei raccomanda qualcosa.

    Se lo trovassi usato, pure pure...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ally Condie non la conosco XD a me è piaciuto e non è il classico retelling. E' più un'ispirazione. Ammetto che manca quel certo non so che però è un buon punto di partenza, tenendo conto che c'è una novella e altri due volumi

      Elimina
    2. Infatti mi sa che sono una delle poche s*igate che ha comprato il primo libro attratta dal prezzo e poi c'è rimasta fregata.
      Aspetterò gli altri, prima di buttarmi in una nuova trilogia!

      Elimina
  2. Ok, sono morta alle definizioni: Cole 'sonofigobelloestronzo'; Jack 'quaterback cliché' Caputo e Jules 'Giuda 30 denari' Taylor
    Veramente, l'amica di Nikki non l'ho proprio capita... chissà da quanto sbavava su Jack 'quaterback cliché' >.<

    Comunque il romanzo mi è piaciuto :) e sono tua nuovo follower :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi piace un sacco dare questo tipo di definizioni XD e cmq a Jules 50 sfumature di schiaffi sono poche eh! u.u poi dice che una non si fida delle amiche e te credoooo!

      Elimina
  3. No va beh fantastica, adoro il tuo modo di scrivere!!! Mi hai senz'altro incuriosita anche se ci sono quei due personaggi, Jack e Jules, che ho paura rovinino il romanzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non temere, Jules è un personaggio secondario e Jack non è poi così terribile come sembra!

      Elimina
  4. #50sfumaturedischiaffi a TANTISSIMI personaggi della letteratura YA ed NA, sappi che ti scipperò l'espressione (io avevo #50sfumaturedipaturnia XD).
    Sto leggendolo anch'io, e devo dire che anche se ancora non l'ho finito concordo con quasi tutto ciò che hai scritto!
    Presto chiacchierata su Messenger hihihi

    RispondiElimina
  5. Le tue descrizioni dei personaggi mi hanno fatto sbellicare! (Ma, soprattutto, concordo con ognuna di esse)
    Io l'ho finito ieri e sono ancora qui che ci penso (e, soprattutto, non riesco a togliermi Cole dalla testa, l'ho adorato!)
    E niente, il libro mi è piaciuto un sacchissimo!

    RispondiElimina