lunedì 18 gennaio 2016

Cambiare è facile... se alzi il culo dal divano e diventi attiva e reattiva!!! [Recensione semi seria di un romanzo che potrebbe cambiarmi la vita... solo se glielo permettessi!]

Buongiorno e ben trovati svampitelli belli!

Eccoci qui, nel giorno più triste dell'anno con una nuova recensione.
[Ne approfitto per ringraziare la mia adoratissima Sonzogno per la copia, arrivata il 24 dicembre ad allietarmi *-* siete tipo super super dolci!]
Oggi parliamo di un libro che tutti dovremmo leggere una volta almeno.
Per riflettere.
Per analizzare.
Per agire.

Sto parlando di:



  23615690
[copertina italiana ed originale a confronto]


[LA RECENSIONE E' SPOILER- FREE]

Titolo: Cambiare è facile - Come liberarsi delle cattive abitudini e vivere felici.
Titolo Originale: Better than Before: Mastering the Habits of Our Everyday Lives
Autore: Gretchen Rubin
Pagine: 304 (Copertina flessibile)
Data di uscita: 14 Gennaio 2016
Editore: Sonzogno
Collana: lain YA
Prezzo: € 16,50
«Le abitudini» scrive Gretchen Rubin «costituiscono l’architettura invisibile della vita quotidiana. Poiché ognuno di noi ripete quasi ogni giorno il quaranta per cento dei propri comportamenti, questi plasmano la nostra esistenza e il nostro futuro. Cambiando abitudini, cambiamo la nostra vita.» Dopo aver aiutato milioni di lettori in tutto il mondo a diventare felici, Rubin affronta una nuova sfida: sviluppare delle buone abitudini, liberandosi di quelle cattive. Già, ma come fare? Le strade sono varie, perché non esistono soluzioni valide per tutti. È facile illudersi che imitando le abitudini delle persone produttive e creative sia possibile ottenere risultati simili. In realtà, ciascuno deve coltivare le abitudini più adatte a sé. Alcuni se la cavano meglio cominciando adagio, altri partendo in quarta. Alcuni hanno bisogno di essere responsabilizzati, altri rifuggono dalle responsabilità. Alcuni rendono meglio se ogni tanto si concedono una pausa, altri se non interrompono mai la catena. La cosa più importante è conoscere se stessi e scegliere le strategie più efficaci per la propria persona. Grazie alla sua sperimentata formula di successo, che unisce una documentazione rigorosa, uno stile brillante e una serie di esempi tratti dall’esperienza personale, l’autrice scopre come sia importante, ma anche davvero possibile, dominare i propri tic, orientando le energie in una direzione positiva. Un libro che vuole provocare il lettore e insieme aiutarlo a trasformare la sua vita in meglio. Non importa quanto fallimentari siano stati i tentativi precedenti. 

Partiamo con il consueto raffronto titolo/copertine 
In linea di massima siamo rimasti molto fedeli, eccenzion fatta per i colori.
La nostra copertina che ha lo stesso colore delle barrette Kinder (sapeste quante ne ho mangiate mentre lo leggevo), ha un'aria molta più seria e da manuale, mentre quella originale sembra uscita dalla testa di un grafico pubblicitario pazzo.

MI PIACCIONO ENTRAMBE! *-*

Bene, ora passiamo alla recensione vera e propria!
Iniziamo subito col dire che la Rubin è una blogger/giornalista/saggista/scrittrice, che ha all'attivo un altro libro, intitolato Progetto Felicità.
Con questo progetto l'autrice:
...ha preso la più importante decisione della sua vita: ha deciso di essere felice.Si è dedicata a un tema alla volta: amore, figli, lavoro, casa, amici, salute, denaro, hobby e così via. E ispirandosi alla lezione di filosofi, scienziati, scrittori o anche solo alla propria esperienza di vita, ha condensato questi insegnamenti in piccoli esercizi pratici di saggezza quotidiana...

Il romanzo ha riscosso molto successo ed è pubblicato sempre da Sonzogno.
Trovate tutte le informazioni sul libro qui.

Per quanto riguarda Cambiare è facile, sono dell'opinione che sia uno di quei libri che va letto DUE volte.
La prima volta lo leggi tutto d'un fiato, giusto per avere una quadro generale della situazione e per dire: OK, questa ha fottutamente ragione SU TUTTA LA LINEA! La mia vita fa schifo ed è ora di rimettersi in carreggiata.

La seconda volta lo leggi armata di bloc notes, matita, cellulare per scaricare le varie app e tanta voglia di cambiare.
Perché come recita il titolo... CAMBIARE E' FACILE! (se sai come fare XD)

Ovviamente, per dare veramente una svolta alla nostra vita, la prima cosa che dovremmo fare è essere consapevoli di noi stessi, dei nostri limiti, dei nostri difetti e di ciò a cui ambiamo.
Poi viene la parte dura...
Quella di alzare il culo dal divano e darci una mossa!

Troverete in questo romanzo spunti di riflessione per quasi ogni aspetto della vostra vita statica/sedentaria/piena di cattive abitudini.
La Rubin è perfettamente conscia che cambiare tutto radicalmente da un giorno all'altro è difficile, ma in alcuni casi va fatto, mentre in altri si può avere un processo più graduale.

Devo essere sincera, ci sono state delle cose che un po' mi hanno inquietato, ma che d'altro canto si sposavano benissimo con la filosofia del libro.
Innanzitutto bisogna individuare il nostro modello comportamentale, e da lì capire come sviluppare al meglio le nostre capacità e le peculiarità del nostro carattere.


1) Costanti: reagiscono prontamente a tutte le aspettative.
2) Dubbiosi: mettono in discussione le aspettative e vagliano le possibilità
3) Accondiscendenti: reagiscono prontamente alle aspettative degli altri, ma non alle proprie
4) Ribelli: resistono a qualsiasi tipo di aspettativa

Io purtroppo sono un'accondiscendente.
Rispetto le scadenze imposte dagli altri ma non faccio mai nulla per me.
Nel senso, se mia madre mi paga la palestra, sono costretta ad andarci perché è lei che l'ha pagata e non voglio deluderla.
Se la pago io, e sto da sola non ci vado perché mi annoio e odio lo sport.
Giusto per farvi capire in parole povere cosa significa.

Però ho dei picchi di follia e divento una ribelle repressa XD
Vorrei mandare tutto e tutti a quel paese.

Ho scoperto grazie a questo libro che raramente mi concedo premi o ricompense per il lavoro svolto.
Che tendo ad autopunirmi incosciamente mentre lascio correre molte cose su cui dovrei impuntarmi e mettere un freno.

Sono la dea della procrastinazione e non riesco a venirne fuori.
Non so rispettare le tabelle di marcia che mi autoimpongo e mi distraggo ogni due per tre.

SONO UN DISASTRO AMBULANTE!
E' ORA DI CAMBIARE!

Alla fine il voto che ho dato al romanzo è stato quello di QUATTRO STELLINE, nonostante non sia uno di quei romanzi a cui si da il voto.
L'ho trovato utile e sono a metà della rilettura.
Mi sono appuntata qualcosina e spero di riuscire a mettere in pratica i miei propositi.

E voi?
Lo leggerete?
Se si, fatemelo sapere!

Bene svampitelli, per questa recensione è tutto!
A risentirci nel prossimo post.

Con amore,
Svamps.

6 commenti:

  1. Devo assolutamente leggerlo. Si,si!

    RispondiElimina
  2. Svaaaamps! Io sto preparando la mia seconda puntata, e mi sento molto studiosa con il libro, la matita, il blocco per appunti... XD
    gretchen Rubin ha ragionissima su un sacco di cose, e io da brava Ribelle non riesco a costringermi a fare una mazza di tutto quello che propone. Però ci provo (immagina un Pusheen deciso e convinto qui)!

    Baci <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un pusheen per ogni cosa e ogni cosa per un pusheen!
      anche per alzare il culo dal divano ed iniziare a cambiare le cose!

      Elimina
  3. Da quello che dici io sono una dubbiosa/accondiscendente... Il problema è che non voglio cambiare le mie abitudini, dunque...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io accondiscendente/ribelle repressa e mi pesa troppo il culo per cambiare XD sono la peggiore!

      Elimina