martedì 22 dicembre 2015

Rip - Recensioni in Pillole #26

Hola svampitelli belli!
Dopo qualche intoppo tecnico (leggasi: il dannatocomputer si è spento mentre scrivevo e non si è salvato NIENTE!!!!) e dopo aver, quindi, riscritto l'intero post, ritroviamo anche di martedì con la nostra rubrica delle Recensioni in Pillole.

Venerdì scorso ci eravamo lasciati con la prima parte della recensione del romanzo di Wilkie Collins, La donna in bianco, edito da Fazi Editori.

Per chi se la fosse persa, potete leggerla qui.

Quindi bando alle ciance e ciancio alle bande che oggi vi parlo di:

La donna in bianco - Libro Secondo di Wilkie Collins

18302375

In questa seconda parte del libro, come vi avevo anticipato già nella fine della prima recensione, la narrazione è affidata all'avvocato Gilmore.

A differenza della maggior parte degli avvocati che abbiamo incontrato in altri romanzi, Mr.Gilmore è ligio al dovere, ci tiene alla sua moralità ed ha un profondo attaccamento verso la famiglia Fairlie.


Ed è proprio l'amicizia di lunga data con Mr.Fairlie 'il vecchio', che lo spinge a preoccuparsi così tanto della spinosa questione dell'accordo prematrimoniale tra Miss Fairlie (la giovane Laura) e Sir Percival Glyde, baronetto accusato dalla donna in bianco di essere praticamente uno stronzo coi controfiocchi! (Diamo a Cesare quel che è di Cesare!)

La descrizione di questo personaggio così affascinante ed ammaliante, dall'aspetto nobile e curato, e che sembra preoccuparsi molto della sua reputazione, ce lo fa schifare immediatamente.
Influenzati dalle cattiverie che vengono dette su di lui, siamo portati a guardare i suoi comportamenti come viscidi ed opportunisti.
E quello che ne ricaviamo è che voglia sposare la giovane Fairlie solo per i soldi.

MA VA'?!?!?!??!




Mi è piaciuto molto anche lo scontro tra l'avvocato e l'ipocondriaco Mr. Fairlie, la sua indignazione trasuda dai suoi discorsi ma anche da ogni parola non detta.
Ci sarebbero voluti un bel paio di schiaffoni!

Purtroppo i buoni non riescono mai nel loro intento e se la pigliano sempre in quel posto e quindi, afflitto e demoralizzato, ma con il detto: 'Uomo avvisato mezzo salvato', si chiude la parte di testimonianza di Mr. Gilmore per fare spazio a quella di Miss Halcombe, che a livello temporale fa un passo indietro.
Il racconto infatti riprende dalla partenza immediata di Mr. Hartright e descrive accuratamente il rapporto quasi simbiotico (ed un po' troppo appiccicoso) tra Mariana e Laura.
Ho trovato molto giusta questa parte, perché ci permette di capire in maniera approfondita i sentimenti della sorella maggiore nei confronti della minore.
Credo che in cuor suo Marian sappia che un matrimonio con sir Percival non è una buona cosa per Laura, e per il suo patrimonio, ma ancor di più teme il distacco da sua sorella e tutto ciò che una tale azione potrebbe comportare.

Stranamente Laura pare essersi scetata dal sonno ed è 'spuppata* tutto insieme', come direbbe mia madre.

[*trad.spuppare=fiorire, crescere, emergere]

Cerca di essere ferma di carattere, decisa, impetuosa, un po' come sua sorella Marian, che dal canto suo si vede per la prima volta debole ed indifesa.
Insomma, i ruoli si invertono e ai nostri occhi la cosa suona terribilmente sbagliata.

Nel frattempo, grazie all'aiuto delle influenti conoscenze di Miss Halcombe, Mr. Hartright ha lasciato l'Inghilterra per unirsi ad una spedizione in Sud America, nella speranza di dimenticare Laura Fairlie.

E poi... l'inevitabile.
Il matrimonio viene fissato per il 22 dicembre.

[UDITE UDITE OGGI E' PROPRIO 22 DICEMBRE!]





Il giudizio, alle fine, è di TRE STELLINE E MEZZO e ovviamente a fine romanzo, farò la media di tutti i voti ed una sorta di recensione riassuntiva.

Mi seguirete anche nella terza parte?
Spero di si!


Per questo post è tutto.
A risentirci nella prossima Rip. 


Con un amore, tutto in bianco
Svamps.

2 commenti:

  1. Ogni volta che entro in libreria vengo calamitata dalla sezione Classici di Fazi ❤️ Voglio leggere questo e anche il romanzo di Thomas Hardy! Non vedo l'ora di prenderli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me basta guardarli... sono stupendi

      Elimina