lunedì 28 dicembre 2015

Le sintonie dell'amore - La storia dei brutti titoli continua... [Recensione di Losing Hope di Colleen Hoover]

Arisalve miei cari svampitelli belli!
Eccoci con una nuova recensione, precisamente quella del secondo volume della duologia Hopeless della signora aspirapolvere, Colleen Hoover.

Se vi siete persi la recensione del primo volume, la trovate qui.

Sto parlando di:



 

[copertina italiana ed originale a confronto]


[STATE ATTENTI AD EVENTUALI INVOLONTARI SPOILER!]

Titolo: Le coincidenze dell'amore
Titolo Originale: Losing Hope
Autore: Colleen Hoover
Pagine: 378 (Copertina flessibile)
Data di uscita: 31 Ottobre 2013
Editore: Leggereditore
Collana: ONE
Prezzo: € 5,90
Ci sono ricordi che è pericoloso portare alla luce, cicatrici che è doloroso riaprire: ma per Holder e Sky, due ragazzi difficili con un tragico segreto alle spalle, è fondamentale affrontare quello che è stato per poter vivere quello che sarà. Holder vive perseguitato dal proprio passato, schiacciato dal senso di colpa per il suicidio di sua sorella Leslie. E poi c'è il ricordo di Hope e di quel maledetto giorno, quando ha lasciato che la sua vicina di casa di quando era bambino salisse su quella macchina e sparisse per sempre dalla sua vita. Il rimorso che incupisce la sua esistenza lo costringe a continuare a cercarla, fino a quando in un supermercato incontra Sky, che ha gli stessi occhi della sua amica di un tempo, e pensa di averla ritrovata.

Partiamo col consueto raffronto titolo/copertine.
Anche se credo ormai sia inutile.
Non apprezzo né la traduzione del titolo, né la copertina, nonostante sia quella originale.
Holder me lo immaginavo come un figo e non come un signore di mezza età che sembra Richard Gere da giovane XD

Ma passiamo alla recensione vera e propria. 
Ci eravamo lasciati con una recensione esaltata, e ci ritroviamo con una recensione piacevole ma non esaltata come la prima.
Mi spiego meglio.

Losing Hope è praticamente Hopeless dal punto di vista di Holder e voi sapete quanto io odi le storie dal POV dell'altro protagonista!
Diciamo che mi sono goduta solo le parti di storia aggiuntive che riguardano la vita di Holder, i dettagli sulla vita di sua sorella Lesslie, il rapporto coi suoi genitori.

Non mi vergogno a dire che ho praticamente zompato a piè pari (o come si scrive) tutti i dialoghi già letti (per zompare intendo anche dare una lettura super veloce).

Ho avuto modo di notare certi strafalcioni assurdi che non collimavano nelle due traduzioni e mi chiedo se sia un problema della CE o se anche nei romanzi originali la Hoover abbia usato verbi diversi e cose varie.
CHISSA'!!!

Alla fine il voto che ho dato al romanzo è stato quello di QUATTRO STELLINE perché comunque ho amato il primo romanzo, e mi sono piaciute molto le parti aggiuntive che spiegavano meglio alcuni punti della trama, anche se ho avuto il sentore che certe cose siano state messe lì giusto per far combaciare il tutto, senza scadere nell'illegale.

Tuttavia ormai sono entrata di diritto nella schiera delle Hooverine e quindi siccome amo incondizionatamente questa donna, non posso fare altro che consigliarvi pure questo romanzo!
Voi lo avete letto?

Pareri?

Bene svampitelli, per questa recensione è tutto!
A risentirci nel prossimo post.

Con amore,
Svamps.

4 commenti:

  1. Non ricordo nemmeno se ho dato un voto a questo libro, Le Coincidenze dell'Amore mi era piaciuto molto, ma di questo alla fine dei giochi non se ne sentiva il bisogno. Salvo le lettere di Holder alla sorella. Tutto il resto non regala niente di nuovo purtroppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io in realtà ho lasciato il voto del primo perché alla fine è come rileggerlo ma con delle aggiunte. Ma potevo evitarlo benissimo in effetti

      Elimina
  2. Io tra i due della serie ho preferito questo, ma perchè amo i pov maschili. Concordo sull'inutilità di leggere due volte la stessa storia, però: diciamo che dovendone scegliere uno per me vince quello di Dean Holder, perchè tutta la parte della sorella, del quaderno, delle lettere mi ha straziato il cuore come il primo libro non era riuscito a fare. Insomma, leggendo quelle parti ho pianto come una fontana isterica.
    Aiuto XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti quella parte è stupenda! Però ammettiamo che è un allungabrodo per fare soldi... XD

      Elimina