mercoledì 18 novembre 2015

Nichi arriva con il buio [Recensione esaltata - PROBABILE ALLERTA FOLLIA - Sara Zelda Mazzini ti vogghio bbé]

Buongiorno e ben trovati svampitelli belli!
Come vi butta in questo giorno?

Qui in casa Svamps tutto bene, mi sento molto emozionata per la recensione di oggi!
Si perché vi parlo di un romanzo inviatomi dall'autrice in persona, che con gentilezza e simpatia mi ha scritto e mi ha proposto di leggere le sue opere.
La cosa che mi ha stupita e piacevolmente sorpresa è che mentre mi parlava via mail, in un fiume di parole, si rivolgeva a me come se attraverso le mie recensioni avesse imparato a conoscermi.
Mi spiego... Mentre leggevo la mail, era palese che aveva avuto modo di seguire qualche mi recensione e di aver capito un po' come funziona laSvamps!
Si vedeva che non era la solita mail copincolla che molti autori mandano ai blogger per pubblicizzare le loro opere.

E questo le ha dato subito la mia piena attenzione.
Ma torniamo allo splendido romanzo in questione.

Sto parlando di:

Visualizzazione di copertina_alta_w1875.jpg
[copertina italiana e superinquietante]


[STATE ATTENTI AD EVENTUALI INVOLONTARI SPOILER!]

TitoloNichi arriva con il buio
Autore: Sara Zelda Mazzini
Pagine: 288 (Copertina flessibile)
Data di uscita: 2015 
Editore
Narcissus Self Publishing

Prezzo: € 2,49 (ebook) € 12,00 (cartaceo)

A dieci anni dalla morte del suo ex fidanzato una donna ne racconta la storia alla sorella adolescente di lui, che non ha avuto il tempo di conoscerlo davvero. Greta ha quattordici anni quando conosce Nicola in occasione di una vacanza al mare, i due si incontrano ogni estate nella medesima località di villeggiatura portandosi appresso nuovi bagagli di vita reale: Greta ha i genitori separati e presto arriva anche una sorellina, la stessa cosa accade in seguito a Nicola; due esistenze speculari a trecento chilometri di distanza unite da un filo fragilissimo di fiducia e speranza. La storia di Greta e Nicola è contrastata di volta in volta da personaggi gelosi, orgogliosi, insicuri e disperati, ma soprattutto da loro stessi. Tra concorsi di bellezza e quiz televisivi la vicenda è l’occasione per ricostruire un decennio di storia italiana dal punto di vista di una generazione, a favore di chi quella generazione non l’ha mai vissuta. 


Partiamo dal giudizio titolo/copertina.
La copertina è qualcosa di ASSOLUTAMENTE FANTASTICO!!! Anche se devo ammetterlo... un tantino fuorviante!
Prima di leggerne la trama, ero convintissima fosse una specie di romanzo horror, o fantasy o roba del genere.
Resta comunque stupenda e molto di impatto.
Fa quasi paura.
E l'atmosfera di ansia è aiutata anche dal titolo.
Fa presagire quasi l'arrivo di un mostro pronti a tirarci le caviglie non appena mettiamo i piedi giù dal letto.

*io sono quello che sotto il letto langue, ho mille denti ed occhi rossi più del sangue!*


PAUUUUUUURA! anzi... per rendere omaggio al blog: OHMACHEANSIA!
(Per inciso la copertina è pera di Roberta Cavalleri, artista lombarda e co-fondatrice dell'agenzia ZenCaos.)

Ah, prima di passare alla recensione vera e propria... Mi ostino a dire Nichi arriva COL buio, invece di CON IL (a mio parere COL suona meglio, ma vabbè XD)
Ergo se dovessi sbagliare a scrivere... è perché sono deficiente!

Potrebbero esserci degli spoiler sparsi per la recensione ergo WATCH OUT!

...


Vedi Ecaterina,tu credi che quello di Greta sia un racconto fatto per permetterti di conoscere meglio tuo fratello. Ma ti sbagli. Non è solo quello.E' un esorcismo, una confessione, un pesante fardello.Era per metterti in guardia da uno come lui, perché tutti nella vita, Ecaterina, abbiamo avuto un Nichi... Basta solo sopravvivergli.Era volersi purificare da un demone come il primo amore, che può affascinarti ed ammaliarti, ma può anche distruggerti.Anche io ho avuto un Nichi sai? Ero già grandicella, eppure mi sentivo proprio come Greta quella prima volta che aveva posato gli occhi su di lui."Vorrei riuscire a ricrearlo così com'era al tempo in cui mi è parso la cosa più bella che avessi mai visto, così come mi sembra di intuirlo qualche volta in prima fila ai concerti, là dove c'è sempre un ragazzo dai lunghi capelli sudati che sente il bisogno di urlare più forte degli altri…"Le persone come Nichi sembrano splendere come il sole, nonostante l'oscurità che li caratterizza. Attirano le persone, le ammaliano, le criticano, le tengono legate a se. Sembrano il sole e poi si trasformano in buchi neri che risucchiano la vita e tutto ciò che gli sta intorno.Ecaterina, lascia che ti parli come se fossi Greta...
Il nostro poteva essere un grande amore. Se ci fosse stata più consapevolezza, e più coraggio, e se non fossimo stati due stupidi ragazzini chiusi in un campeggio blando, che all'epoca ci sembrava fantastico come tutto l'oro del mondo. Se tu chiedessi in giro, chiunque si rivedrebbe nei miei racconti, nelle mie parole, nei miei dettagli. Tutti hanno vissuto un'estate che li ha cambiati per sempre. Tutti hanno avuto un primo amore devastante, e se non era il primo magari era il secondo, o forse il terzo.Il primo amore non si incontra solo a quattordici anni. Eppure io ho avuto la fortuna (o la sfortuna?) di farlo. Nichi è stato il perno della mia esistenza, e attraverso lui ho potuto costruire la me stessa degli anni dell'adolescenza e della prima età adulta. Nichi era il mio Heatcliff e io la sua Catherine. Vittime sacrificali di un amore destinato a non compiersi. O a compiersi nel peggiore dei modi. Ci sono modi e modi di definire la felicità, e forse noi siamo stati sempre infelici, sempre con parole non dette striscianti sotto il bordo della superficie intaccabile.Ricordi che grattavano con le unghie pronti a strapparci la pelle di dosso.Il nostro era un amore così sbagliato che nella percezione distorta di questo sporco mondo, non poteva sembrare più giusto.Nichi e Greta. Un'icona del campeggio nonostante avessimo passato gli anni ad inseguirci senza mai averci realmente. Anni di passione, di odio, di crescita, di stupidaggini.E cosa avrebbe significato un anno di amore in più? Cosa aveva capito Nichi di me?Perché non siamo riusciti a salvarci? Dove abbiamo sbagliato?Che cosa abbiamo fatto?Nichi era stato l'amore delle farfalle nello stomaco, era diventato l'ansia che mi mangiava lo stomaco, la paura e la preoccupazione...Nichi sarà sempre un'immagine nitida dai contorni sfocati che mi farà ricordare chi ero, chi eravamo.Ma in fondo è meglio così sai?Certi amori Ecaterinanon puoi viverli.Puoi solo ricordarli... e scriverli.


Vi chiedo perdono se l'impostazione di questa recensione vi ha deluso, o seccato, o infastidito, ma questo libro mi ha scossa così tanto che ci ho messo una settimana intera per pensare a come parlarvene.

E ho deciso di farlo a cuore aperto, come se fossi la coscienza di Greta, e poi come se fossi Greta, o Ecaterina portatrice di segreti e distruzione.
Non so che parole usare per invogliarvi a leggerlo e ad amarlo come ho fatto io.
Vi si torceranno le budella in alcuni punti.
Voleranno tantissimi schiaffoni virtuali.
Odierete Greta, ma odierete ancora di più Nichi.
Vi sentirete catapultati di botto nella vostra misera e patetica adolescenza, sarete preda di momenti che credevate dimenticati.
Vi farà riflettere.
Vi farà indagare su voi stessi.
Questo amore doveva compiersi o no?

Alla fine, il mio giudizio non poteva che essere di CINQUE MERITATISSIME STELLINE.
Ringrazio Sara Zelda Mazzini per avermi permesso di scoprire questo romanzo fantastico e mi scuso in anticipo se non sono stata in grado di realizzare una recensione pertinente, o abbastanza seria, o abbastanza esaustiva, insomma.
Non ne è propriamente uscita una cosa professionale, ma non è stata neanche sentimentale quanto volevo, ma vi confesso che l'ho scritta e cancellata almeno cinque volte e gira e rigira finivo a scrivere sempre le stesse cose.
Ergo BOM.

Aniuei...
Vi lascio i suoi link qui sotto:

Sito Ufficiale

Pagina Autore
Pagina FB Nichi arriva con il buio




[vi lascio il video della canzone che fa un po'
da colonna sonora all'intero romanzo]



Per questa recensione è tutto.
A risentirci nel prossimo post.

Con amore,
Svamps.

6 commenti:

  1. Anche per me scrivere la recensione di Nichi è stato difficilissimo: è uno di quei libri che ti entrano talmente tanto dentro che a parlarne si ha paura di risultare banali!
    Invece la tua recensione mi è piaciuta, perché si sposa alla perfezione con il libro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che ti sia piaciuta! Grazie *_* è stato un parto! Ci ho messo una settimana per pensare cosa cavolo scrivere!

      Elimina
  2. Mi hai fatto venire molta voglia di leggerlo *-* quindi direi che hai fatto una recensione efficace :)

    RispondiElimina
  3. Mi è venuta voglia di leggerlo! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un gran bel libro secondo me *_*

      Elimina