venerdì 2 ottobre 2015

Sette riti di bellezza giapponese ovvero prodotti che non ho mai visto/usato/sentito nominare! [Recensione poco professionale del piccolo manuale di skincare di Elodie-Joy Jaubert]

Buongiorno e ben trovati svampitelli belli!!!
Come vi butta?

Oggi voglio parlarvi di un libro che ho avuto la possibilità di leggere in anteprima nonostante non me l'aspettassi e di cui vi avevo già parlato qualche settimana fa in un post anteprima.


Volevo anche scusarmi per il ritardo con cui pubblico questa recensione, (il libro è uscito ieri) ma devo ammettere che esulando un po' dal mio campo di competenze di blogger ci ho messo un po' a pensare cosa scrivere.

Colgo inoltre l'occasione per ringraziare la Sonzogno per avermi permesso di leggerlo in anteprima e allo staff, in special modo alla dolce Valentina a cui ormai mando mail anche alle 7 del mattino e lei non mi manda mai affanculo! (GRAZIE *-*)

La recensione è ovviamente spoiler free.

Sto parlando di:





  
[Copertina italiana ed originale a confronto]





[E STATE ATTENTI AI POSSIBILI INVOLONTARI SPOILER!!!]

Titolo: Sette riti di bellezza giapponese - Il metodo per una pelle perfetta e capelli di seta
Titolo originale: Layering. Secret de beauté des Japonaises
Autore: Elodie-Joy Jaubert
Pagine: 128 (Copertina flessibile)
Data di uscita: 1 Ottobre 2015
Editore: Sonzogno
Prezzo: € 13,00

Le donne giapponesi di solito dimostrano dieci anni in meno della loro età effettiva. Come fanno ad avere una pelle così radiosa? Certamente la genetica gioca un ruolo importante. Ma è davvero l’unica cosa che distingue noi occidentali dai freschi fiori del Sol Levante? Elodie-Joy Jaubert, grazie alla sua passione per il Giappone, è andata a scoprire il segreto di quei visi di porcellana, dall’aspetto sano e pieno e dalla carnagione liscia e soda come il mochi, il cremoso dolce di riso la cui consistenza richiama una pelle levigata e in salute. Le giapponesi, infatti, hanno elaborato un sistema di cure tradizionali, che si trasmette di generazione in generazione. Si tratta di un rituale quotidiano di trattamenti chiamato layering, un termine inglese che significa a strati, e consiste in un minuzioso ordine di gesti di bellezza e di cure specifiche, dalla pulizia alla tonificazione, dall’idratazione alla protezione e al nutrimento, da ripetere mattino e sera. Non vi preoccupate: non si tratta di trascorrere ore davanti allo specchio né di spendere in prodotti molto costosi. Questo metodo è adatto a tutti e a tutti i portafogli, e l’autrice ha scelto di presentarlo in sette facili tappe, con illustrazioni pratiche, consigliando prodotti naturali, biologici ed etici, molti dei quali potrete già trovarli nelle vostre cucine. Poiché, come dicono le giapponesi, bellezza significa soprattutto «essere in armonia con gli elementi». 

Partiamo dal solito raffronto titolo/copertine.
Le copertine le trovo entrambi carinissime e il titolo rende perfettamente i temi trattati nel libro.
Quindi pollici in su.

Bene, ora passiamo alle cose serie...

È un po' difficile per me recensire questo libro, non perché non mi sia piaciuto, ma perché credo esuli dalle mie competenze di blogger e di essere umano! XD



Vi spiego.
In questo libro vengono illustrati (nel vero senso della parola) passo passo i sette 'rituali' da compiere al mattino e alla sera per avere una pelle perfetta, liscia e levigata come quella delle donne giapponesi.

In Giappone infatti, esiste un culto della bellezza chiamato bihaku (bi significa 'bellezza' e haku significa 'bianco'), i cui criteri sono determinanti per le donne che vogliono avere una vita di successo!

Hai la pelle come un 'mochi' è il miglior complimento che si possa rivolgere ad una donna giapponese. Infatti significa paragonarle ad un sofficissimo  e cremoso dolce di riso molto diffuso in Giappone.

Il concetto introdotto è quello del Layering, ovvero tappe che vanno a sovrapporsi l'una all'altra in 'strati', usando prodotti naturali, facili da reperire, eco bio e privi di additivi chimici e schifezze varie.

Per me che da quando ho iniziato a crescere, lavarmi la faccia è il massimo di cura della mia pelle, questo piccolo tomo è stato una specie di dizionario arabo! XD


No aspè.... ma voi veramente mi state dicendo
che la sera prima di andare a dormire...
BISOGNA STRUCCARSI?!?!??!


Ho sofferto per almeno dieci anni di acne cisteica, che tutt'ora mi conferisce il delizioso aspetto di un Ferrero Rocher. Se mi passate una mano sul viso avete anche la stessa sensazione insomma!!
Quindi gli unici prodotti che ho sempre usato sono state creme anti brufoli, acidi, peeling che mi facevano spellare come un serpente, detergenti con scrub e cose varie. Medicinali che non ve lo dico neanche e ho cambiato tipo dieci dermatologi!
L'acne non è mia andata via ma dai 22 anni in poi ha iniziato ad attenuarsi almeno un po'.

E' veramente da poco che ho iniziato a struccarmi con l'acqua micellare, a passare il tonico, a detergere il viso con un sapone adatto e ad usare insomma prodotti più specifici per la mia pelle mista grassa seborroica schifosamente unta.

La mia attuale skin care.

(Tutto ciò grazie anche a Devil e ai suoi post sulla cura della persona!)

Quindi con una pelle untuosa come la mia, figuratevi il mio stupore quando ho letto che il primo step è: il demaquillage CON L'OLIO!!!! Reghà con l'olio! Ci rendiamo conto?
Tu ti lavi le mani, ti versi l'olio e te lo spalmi sul viso per struccarti! E dopo sciacqui con acqua.
Sono rimasta profondamente interdetta devo ammetterlo!

1. 2.

3. 
4.
[Questa è solitamente la mia routine del weekend XD]




Ma ci sono moltissimo consigli per tutti i tipi di pelle e delle simpatiche illustrazioni sui movimenti da effettuare per eseguire un massaggio facciale perfetto.

Ogni tappa illustra i passaggi fondamentali da effettuare, con tempistiche e prodotti adatti a tutti i tipi di pelle.
Ci sono ricette da fare a casa, dei DIY e tanti trucchi e consigli.

C'è una sezione apposita per la cura dei capelli, che include altri 5 step per avere dei capelli corposi e setosi come quelli delle giapponesi, anche se su alcuni passaggi sono rimasta un po' méh. (Giammai mi metterò l'uovo in testa al posto del balsamo... Cara Elodie te voglio bene e tutto ma le uova puzzano da morire e io ho un nido in testa. Un uovo non basterà a districarli, se non ci metti na bella spazzola e olio di gomito!)

Unica pecca, come anche Devil ha fatto notare nella sua recensione, c'è effettivamente poco di giapponese. Nel senso mi aspettavo qualche curiosità in più, tecniche giapponesi che magari qui non conosciamo e così via.

Ma nel complesso credo che sia un libro che tutte le donne dovrebbero leggere. 
E' un libro da regalare, da custodire e studiare per capire al meglio come coccolare la nostra pelle e i nostri capelli.

Il mio giudizio finale è stato quello di QUATTRO STELLINE perché merita davvero tanto, anche se l'incitazione ad abbandonare latticini e glutine fa un po' pazza vegana che preannuncia l'apocalisse.

Ma chissene!

Vi rimando inoltre sito della Sonzogno per avere ulteriori informazioni!

E voi?
Cosa ne pensate?
Lo leggerete?

Se non sono riuscita a convincervi, vi consiglio anche la recensione di Devil che potete leggere qui.

Per questa recensione è tutto.
A risentirci nel prossimo post!

Adié mon svampité.

Con amore,
Svamps.

4 commenti:

  1. mi hai incuriosito, sarà che arrivati ad una"certa età" comnciamo a drizzare le antenne su tutto...o forse perchè sulla pelle ci tengo veramente tanto...devo scovarlo e farlo mio! un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo consiglio, è ricco di consigli. Io ammetto di essere superpigra e che quindi a stento ne faccio un paio di passaggi XD ma forse facendoli tutti con assiduità i risultati si ottengono!

      Elimina
  2. Ho sofferto anch'io di acne cistica, come ti capisco. Presi per anni una pillola che mi faceva sparire il problema, ma nel momento in cui la smettevo mi si triplicava. Un po' alla volta sono passata a pillole sempre più leggere fino a eliminarla del tutto... e grazie al Cielo ho risolto!
    Sono sempre stata fissata con la cura della pelle, ma per lunghi anni l'ho maltrattata credendo di fare bene... *_* ora ho imparato a coccolarla, e non sarà come un mochi (mannaggia ai pori dilatati) tuttavia mi accontento!
    Mi sa che me lo prenderò, questo libro, mi hai incuriosita...
    p.s. disegnini ♥divini♥ come al solito XD il cuscino!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io pillole ne ho prese poche. Feci solo un ciclo in estate e il resto erano tutti acidi, creme, peeling, saponi e cazzi e mazzi vari ma il problema è rimasto.
      Quindi ho deciso semplicemente di arrendermi XD

      Elimina