martedì 14 luglio 2015

Bo(t)B - Book on the Beach #3

Buongiorno e ben trovati svampitelli belli!
Come butta?
Il caldo è sempre più torrido ed io vorrei sempre più stare a mollo nell'acqua fredda o come si dice a Napoli 'con le pacche nell'acqua' (pacche intese come glutei u.u)




Per questa terza puntata di Bo(t)B propongo TRE (+1) titoli editi dalla casa editrice Mondadori (e di una stessa scrittrice che negli anni ho imparato ad amare), di cui i primi tre un po' vecchiotti ed il +1 tutto nuovo, che vedrei perfetti in spiaggia, o a bordo piscina, magari sorseggiando Daiquiri con un bel frescone alla Kevin McKidd che ti scioscia* con una foglia di fico!
(*trad.sciosciare = letteralmente soffiare, in questo caso sventolare)[Trovate qui la puntata n°1n°2]




+1





Ve ne lascio qualche cenno:


La Ragazza Fantasma  

A ventisette anni, niente funziona nella vita di Lara. Il fidanzato l'ha lasciata, ma lei non si arrende e lo perseguita con messaggi e telefonate, la società di cacciatori di teste che ha aperto con la sua migliore amica non decolla, la socia ha pensato bene di trasferirsi a Goa lasciandola in un mare di guai e la sua famiglia la considera un po' picchiatella... Quando si trova costretta dai genitori ad andare al funerale di una vecchia prozia di centocinque anni che non ha mai conosciuto, Lara sente di aver toccato il fondo. Durante la funzione, però, succede qualcosa di incredibile: le appare una ragazza bellissima, diafana, vestita con l'accurata ed eccentrica eleganza degli anni Venti, che le chiede con insistenza: "Dov'è la mia collana? Voglio la mia collana!". Chi è questa ragazza? Di quale collana parla? E com'è che solo lei tra i presenti al funerale la vede? Insomma, va bene lo stress, ma addirittura avere le visioni! In effetti l'immaginazione di Lara è sempre stata molto fervida, ma quello che da questo momento le accadrà sorprenderà anche lei. Ciò che ancora non sa è che la misteriosa ragazza comparsa dal nulla, capricciosa, pungente e stravagante, vestita con meravigliosi abiti vintage, diventerà la sua guida, la sua amica più cara, la confidente perfetta, e che la ricerca dell'agognata collana si trasformerà per entrambe in una sorprendente avventura.

Questo è stato un acquisto compulsivo fatto al Media World. Uno di quei libri comprati per la bellissima copertina, e che non mi ha delusa! Il mio preferito della Kinsella fino ad ora.
MUST: da leggere ovviamente, con una collana rigorosamente di perle al collo, e giocherellando coi capelli, magari ascoltando una vecchia zia che racconta di bagordi passati. 'Andiamo a farci dare una ripassata?'


La regina della casa
 A ventinove anni Samantha Sweeting è la star di un noto studio legale di Londra. Ma proprio mentre aspetta con ansia di essere nominata socio si accorge di aver commesso un errore che le costerà il posto. Sconvolta, fugge dall'ufficio e si ritrova in aperta campagna con il cuore in tumulto. Chiede informazioni in una splendida casa e per un malinteso viene scambiata dai proprietari per una delle candidate al posto di governante. E la assumono, senza sapere che Samantha è una ragazza dal quoziente intellettivo stratosferico che non ha la più pallida idea di cosa significhi tenere in ordine una casa...

E' stato il primo libro che ho letto della Kinsella e mi conquistò fin dalle prime pagine!
MUST: da leggere affaccendandosi per casa, col libro in una mano e l'aspirapolvere nell'altra, nell'attesa di andare a fare la spesa.


Ho il tuo numero 
 Cosa accade se ti scippano il telefonino e tutta la tua vita è lì dentro? Ti senti persa, naturalmente. È quello che capita a Poppy, una scombinata fisioterapista prossima alle nozze con un affascinante docente universitario. Proprio quando il telefono le serve per una faccenda a dir poco urgente! Perché tra le altre cose, nel bel mezzo di una festa con le amiche ha appena perso il suo prezioso anello di fidanzamento, uno smeraldo come non ne ha mai visti nella sua intera esistenza. Poppy è nel panico, e mentre cerca affannosamente l'anello perduto cosa vede in un cestino dei rifiuti? Un cellulare nuovo di zecca che sembra aspettare proprio lei. È un attimo. Ed è suo. Non può permettersi il lusso di rimanere scollegata, non in questo momento. Ma di chi è quel telefono? E a cosa si riferiscono gli strani messaggi che riceve? Poppy non ha il tempo di farsi troppe domande. Ha un anello da ritrovare, un matrimonio da organizzare e qualche cosuccia in sospeso con i suoi futuri suoceri. Ma non sa che quel telefono e lo sconosciuto con cui si troverà a condividerlo le metteranno a soqquadro la vita...

L'ansia di Poppy nei confronti del suo telefono mi ha ricordato molto me stessa, e devo dire che l'ho adorata! Uno dei romanzi che mi è piaciuto di più!
MUST: Da leggere in ebook su un grosso telefono tipo un Samsung Galaxy Note 4!!! O in alternativa da leggere twittando e facendo la persona social.


Dov'è Finita Audrey?
Audrey ha quattordici anni e da tempo non esce più di casa. Porta perennemente grandi occhiali scuri, e non certo per fare la diva, ma perché questo è il suo modo per proteggersi dalle persone che la circondano e sfuggire al rapporto con gli altri. A scuola le è successo qualcosa di brutto che l'ha profondamente segnata, e ora Audrey è in terapia per rimettersi da attacchi d'ansia e panico che non le permettono di condurre una vita serena e avere contatti con il mondo esterno. Prigioniera nella propria casa, riesce a guardare negli occhi solo Felix, il fratellino più piccolo. Suo fratello Frank, invece, ha un anno più di lei ed è ossessionato dai videogames e - con grande preoccupazione della madre iperprotettiva e vagamente nevrotica - non si stacca un attimo dal computer e dal suo amico Linus che condivide la sua stessa mania. Quando Audrey incontra Linus per la prima volta, nasce in lei qualcosa di diverso, e piano piano riesce a trovare il modo di comunicargli le sue emozioni e le sue paure. Sarà questa la scintilla che aiuterà non solo lei, ma la sua intera famiglia scombinata. 

Questo mi ha attirata fin da subito, sia per il font, che per la grafica, la cura dei particolari. E anche se la copertina è totalmente diversa da quella originale, un tantinello più seria, più pulita nelle linee ed adulta, questa l'ho amata proprio! Ma a prima vista!
MUST: da leggere in spiaggia nascondendosi dietro un enorme paio di occhialoni tondi vintage.

Bene, anche per questa terza puntata dei libri da portare al mare, dedicata alla casa editrice Mondadori, abbiamo finito!
Spero di poter leggere Dov'è finita Audrey sotto l'ombrellone e di proporvi a settembre poi la recensione!

A risentirci nel prossimo post!

Con amore,
Svamps.

2 commenti:

  1. Ho adorato "La ragazza fantasma" e "La regina della casa", mentre "Ho il tuo numero" mi ha lasciata indifferente...
    Mi unisco a te nel dire che "Dov'è finita Audrey me lo porterò in spiaggia, perché mi s dai lettura perfetta per il mare :)
    Baci <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho il tuo numero mi piacque molto di più di Ti ricordi di me?
      Ma probabilmente avrei dovuto mettere: Sai tenere un segreto? piuttosto di questo!

      Elimina