mercoledì 24 giugno 2015

Quando si dice: 'Ho un diavolo per capello.' [Cose che (oggi) mi fanno incazzare #3]

Da quando inizia il caldo fino alla santissima fine dell'estate, c'è sola una parola chiave che descrive i miei capelli.
Brutto/i/a.
Non lisci, non ricci, non crespi.
Brutti.
Che tipo di capello hai? Brutto.
Come definiresti i tuoi capelli? Brutti.
Che qualità di capelli hai? Brutta.
Come li vedi i tuoi capelli? Brutti.
Ecco, ora io non so se anche i vostri sono così o se siete così fortunata da avere capelli lisci o perfettamente ricci anche d'estate.
E inoltre so che non sono esattamente un tipo da capelli perfetti.
Non è che me ne prenda poi chissá quanta cura.
Per me il massimo dell'accortezza è spalmarmi il balsamo sulle punte sennò quando me li pettino, me li strappo tutti.
Ovviamente ho i capelli tinti (e si vedeeee - urlo di sottofondo dalla regia) e non mi tingo ogni mese come dovrei quindi me ne vado in giro con mezzo metro di ricrescita nera alla radice per almeno sei mesi.
Sono talmente tentata di raparmi a zero come Britney che solo la mia bruttezza mi mantiene.
E gnente.
Volevo solo lamentarmi di quanto sono brutti i miei capelli.


2 commenti:

  1. ah era proprio un momento di sfogo!Dai, fai un bel tuppo e non li vedi fino a settembre, io anche faccio così. Che mi posso passare la piastra ogni santo giorno?co sto caldo??? prrrrrrr ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. porto il tuppo tutto l'anno e anche d'estateeee eccolo qua!

      Elimina