venerdì 5 giugno 2015

May wrap-up. [I libri del mese]

Buongiorno e bentrovati svampitellibelli.
Lo so, lo so, ho latitato nelle ultime due settimane.
Non sono propriamente fiera di me stessa, ma sono stati giorni pieni ed impegnativi.

E la lettura ne ha risentito molto.
Per chi mi segue su IG (precisamente qui), sa che ad inizio mese mi ero creata una specie di TBR, che potete vedere qui.
Oggi parliamo delle letture del mese che è passato, ovvero il May wrap-up.


Le letture del mese sono state:
  •  La Leggenda del Santo Bevitore, Joseph Roth - 3/5
  •  Il richiamo della foresta, Jack London - 4/5
  •  Uno studio in rosso, Arthur Conan Doyle - 3/5
  •  La Metamorfosi, Franz Kafka - 3/5
  •  Il Segno dei quattro, Arthur Conan Doyle - 3/5
  •  Il bacio più breve della storia, Mathias Malzieu - 2/5
  •  Sette minuti dopo la mezzanotte, Patrick Ness - 5/5
  •  The Program, Suzanne Young - 3.5/5
  •  Le Ali della vita, Vanessa Diffenbaugh -  4/5
  •  To Kill a mockingbird, Harper Lee - 5/5
Ma andiamo con ordine.

[E STATE ATTENTI AI POSSIBILI INVOLONTARI SPOILER!!!]


Mai come questo mese, ho scritto una recensione di quasi tutti i libri letti.
Vi sta venendo la pelle d'oca per l'emozione vero?
Anche a me!

La Leggenda del Santo Bevitore, di cui potete leggere la recensione qui, è uno di quei romanzi tappabuchi che leggi perché ce l'hai tra le mani, ma che mi ha lasciata un po' indifferente.

Il Richiamo della Foresta, di cui potete leggere la recensione qui, mi ha piacevolmente sorpresa perché non pensavo che mi sarebbe piaciuto così tanto, e non pensavo che un cane potesse essere descritto così bene e così verosimilmente. (Che è la cosa che mi ha colpita di più.)

E' stata, poi, la volta dei primi due romanzi che narrano le avventure del detective più famoso del mondo, sto parlando di Sherlock Holmes, e precisamente di Uno studio in rosso, di cui potete leggere la recensione qui e Il Segno dei Quattro, di cui potete leggere la recensione qui, entrambi apprezzati ma non abbastanza da meritarsi i pieni voti, causa trame troppo scialbe per gli standard del crimine a cui siamo abituati oggi giorno coi tremila telefilm gialli che ci sono in giro. (Sono in attesa de Il Mastino dei Baskerville, preso in scambio su BookMooch, aspettatevi quindi una terza recensione!)


Ho inframmezzato i due volumi di Sherlock, con La Metamorfosi di Kafka, di cui potete leggere una dubbia recensione qui. Recensione che è stata letta da profondi appassionati di Kafka che in un modo o nell'altro hanno apprezzato la mia ironia e il mio prendere un po' in giro il romanzo. Meno male eh... Perché io 'nciòcapitognente!

Poi mi è presa la follia dopo aver letto la dolcissima recensione di The Troubled Scientist, e ho deciso di leggere Il bacio più breve della storia, rimanendone poi profondamente delusa. Potete dare una sbirciata alla mia incazzatura qui.

Ringraziando Iddio e Patrick Ness, mi sono ripresa alla grande con Sette minuti dopo la mezzanotte, un romanzo che mi ha fatta piangere e che mi ha presa a tal punto da consigliarlo a chiunque, un po' come avevo già fatto il mese scorso con Wonder. Potete leggerne la melanconica recensione qui.

Poi ho deciso di tornare allo YA e mi sono letta piena di remore e tutto d'un fiato The Program, e stranamente mi è piaciuto molto. Non vedo l'ora di leggerne il seguito. Potete leggere la recensione qui.

Ispirata da Devil, mi sono data poi alla lettura di Le ali della vita, che a discapito di un inizio lento e palloso, mi è piaciuto moltissimo. Consigliato. Tanti pollici in su. Potete leggerne la recensione qui.

Infine, il classico dei classici americani, To Kill a Mockingbird, in Italia meglio conosciuto come Il Buio oltre la siepe. Libro che è stato un po' difficile da leggere in lingua ma che si è meritato il pieno delle cinque stelline. Vi prometto che prossimamente vi pubblicherò la recensione!

Alla fine, un solo libro è sfuggito alla mia TBR list.
Sto parlando di Jolly Roger - La Terra di Nessuno, che sto ancora leggendo, quindi siccome non voglio imbrogliare, non lo inserisco nel post di oggi.


Beh, per il wrap-up di maggio è tutto e speriamo di fare meglio a giugno...
Ci risentiamo nel prossimo useless post.

Con amore,
Svamps.

2 commenti:

  1. Ecco, ora sono in pari con i post della Svamps! Condivido su "Il buio oltre la siepe" della Lee, è un capolavoro e sono entusiasta del seguito in uscita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi è un seguito ma in realtà anticipa giusto?

      Elimina