sabato 16 maggio 2015

Rip - Recensioni in Pillole #22

Buongiorno e ben trovati svampitelli belli!
Anche oggi, come tutti i giorni che hanno preceduto questo, ci ritroviamo con la nostra adorata rubrica delle recensioni in pillole.
SI! ANCHE DI SABATO!
Vi ricordo infatti che questa è
 la settimana delle Rip - Recensioni in Pillole.Detto ciò, mettiamoci sotto con la recensione...
Oggi vi parlo di:

- Sherlock Holmes - Il segno dei quattro, Arthur Conan Doyle

Ci eravamo lasciati un paio di giorni fa con la recensione del primo libro riguardante le avventure di Sherlock Holmes, e precisamente Uno studio in rosso, che potete leggere qui.
Subito dopo averlo finito quindi, mi sono dedicata alla lettura del secondo volume.


Qui ritroviamo la nostra coppia infallibile Holmes - Watson e un nuovo caso da risolvere.
La narrazione è nuovamente affidata al Dottor Watson, che in questa avventura nientepocodimenocheeee si innamorerà! Ebbene si cari miei, succede anche questo!


Il romanzo si apre con uno dei soliti discorsi Holmes - Watson che questa volta verte sulla dipendenza di Holmes dalla cocaina nei momenti di pigrizia, di modo che il suo cervello sia sempre attivo e reattivo. (si, #credici Holmes!)

Devo dire che se Uno studio in rosso in alcuni punti è un po' deludente, lo stesso vale per Il segno dei quattro. Anche qui troviamo una lunghissima digressione che spiega il movente degli omicidi, mentre la confessione viene fatta dal colpevole in prima persona, non appena viene catturato, dopo tutta una serie di rocambolesche peripezie.

Ho trovato un po' difficile seguire il filo degli eventi, soprattutto nella digressione, e se all'inizio la trama mi aveva affascinata, poi è diventata un po' povera e scialba. Gli stessi Holmes e Watson sembrano a tratti senza vita, senza quello spessore che li ha resi nella memoria collettiva dei grandissimi personaggi letterari.

In conclusione, ho dato tre stelline al romanzo, perché era partito bene ma si è un po' perso per la strada.

Per oggi è tutto svampitelli belli!

A risentirci nella prossima Rip.


Con amore,
Svamps.

Nessun commento:

Posta un commento