venerdì 17 aprile 2015

Rip - Recensioni in Pillole #15

Eccoci qua di nuovo, di venerdì con la nostra adorata rubrica delle recensioni in pillole, per chi come me e voi, nel pieno del weekend, si scoccia di leggere post uberlunghi sugli ultimi libri che ho letto.
[Si l'intro è sempre la stessa!!]
Oggi vi parlo di:


- Il Cappotto e il naso, 
Nikolaj Vasil'evič Gogol'




Queste piccole perle di Gogol sono semplicemente geniali! 
Partiamo dal fatto che li ho letti in seguito ad una recensione di Mafalda che potete leggere qui, e che mi ha incoraggiata a ripescare il volume che giaceva nuovo ma ancora non letto, sullo scaffale più alto della mia libreria.
Nuovamente ringraziamo la santissima Newton Compton Editori con la loro collana LIVE DELUXE che mi ha permesso di acquistarlo a soli € 1,99!!

Detto ciò procediamo per punti!



  • Questi racconti sono brevi, ma mi hanno divertita tantissimo!
  • La descrizione dell'impiegato ne Il Cappotto è così minuziosa e particolareggiata che riuscivo a figurarmelo tranquillamente, e non è la prima volta che lo noto in qualche scritto russo.
  • Le emozioni dell'impiegato sono espresse con dovizia di particolari, ed io stessa mi sento un po' come lui, piccola, nervosa, nevrotica, con gesti febbrili. Insomma mi ha così affascinata questa descrizione che mentre leggevo mi sono chiesta: Scriverò mai qualcosa del genere? La risposta ovviamente è stata: TE PIACESS!?!
  • E' così surreale che per tutto il tempo ti chiedi: No maddai! Ma che davvero?
  • Si evince ovviamente, che il Cappotto è quello che mi è piaciuto di più.
  • Il Naso l'avevo letto al liceo non comprendendolo appieno, e mi piace si, ma non mi ha presa tanto quanto il Cappotto.
  • Il Calesse, l'ultimo racconto e anche il più breve tra i tre, mi ha divertita tantissimo perché mi ha ricordato una figuraccia che una ragazza che veniva al liceo con me fece secoli fa; non vi dico nulla per noi spoilerarvi il finale ma è surreale/geniale/patetico XD non saprei come altro descriverlo!

Quindi 4 stelline meritatissime perché il Cappotto mi ha fatta morire dal ridere e il Calesse anche, solo Il Naso mi ha fatta storcere un po' il naso XD
Si gioco di parole volutissimo e scontatissimo, perdonatemi!


Bene, la RIP di oggi è finita.
A risentirci al prossimo post.


Con amore,
Svamps.

Nessun commento:

Posta un commento