venerdì 3 aprile 2015

Rip - Recensioni in Pillole #13

Eccoci qua di nuovo, di venerdì con la nostra adorata rubrica delle recensioni in pillole, per chi come me e voi, nel pieno del weekend, si scoccia di leggere post uberlunghi sugli ultimi libri che ho letto.
[Si l'intro è sempre la stessa!]

Oggi vi parlo di:


Smith&Wesson, Alessandro Baricco



  • Il libro si è meritato due stelline (e mezzo) quindi aspettatevi lo spoiler.
  • Io non ho capito se Baricco ci fa o ci è.
  • E' il terzo libro che leggo di questo scrittore e boh... Ancora non ho capito se questo scrittore mi piace o lo odio.
  • No in realtà lo so... lo odio!
  • Alcune cose sono divertenti, gli sketch, i dialoghi, le frasi poetiche da condividere su Tumblr, ma il resto è vuoto. E' noia. E' inezia.
  • Era OVVIO che (SPOILEEEEEER) la poveretta avrebbe fatto una bruttissima fine spiaccicandosi come un cocomero sulle rocce. Voi avevate dei dubbi?
  • "Sono qui perché se mi arrendo questa volta, mi arrenderò tutta la vita."
    PRRRRRRRRR (pernacchia di sottofondo dello zio ciccione coi baffoni che invitate sempre alla cena di Natale)
  • Sono 46 pagine e l'ho letto in mezz'oretta scarsa, perché non riuscivo a focalizzare l'attenzione e per tutto il penso pensavo: "No ya ma veramente l'hanno pubblicato?"
  • Arrivata alla fine ho pensato che era troppo corto e che secondo me avevo perso qualche pezzo per la strada,
  • No il libro è corto. Proprio corto.
  • E brutto.

Sinceramente non so come fate ad osannare Baricco, di suo ho letto questo (meh), Oceanomare (bluah!) e Mr.Gywn (mmpf).

Fatemi sapere cosa ne pensate se l'avete letto!

A risentirci nel prossimo post!

Con amore,
Svamps.



11 commenti:

  1. Ho letto "Oceanomare" e mi è bastato e avanzato: più o meno queste considerazioni tranne lo spoiler sulla poveretta e la critica della lunghezza (me lo ricordo con più di 46 pagine). Con Baricco ho chiuso.

    RispondiElimina
  2. A me Emmaus è abbastanza piaciuto, e anche Castelli di rabbia.
    Fortuna che non li ho dovuti comprare, ma mi sono limitata a scroccare a Yasma che ne è appassionata, perché non posso proprio dire che sia il mio genere.

    RispondiElimina
  3. è di conforto sapere di non essere l'unica a trovare Baricco di una banalità disarmante!! Questo libro mi è capitato di sfogliarlo in libreria e l'ho subito rimesso giù: a parte il prezzo esagerato se rapportato alle pagine, già leggendo le prime righe mi è sembrato di rileggere sempre le stesse cose, scritte con parole diverse!
    Mi è stato da poco regalato Oceano Mare, prima o poi mi deciderò a leggerlo... forse XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oceanomare è quello che mi ha delusa di più perché in giro è superosannato e io invece non ne ho capito minimamente il senso XD Leggevo e per tutto il tempo pensavo: "Ma che caz...??!?!?!?"

      Elimina
  4. Baricco secondo me è un ottimo giornalista ma come romanziere non mi convince. Lui e De Luca fanno a gara a chi pubblica l'opuscolo più breve (andiamo, cinquanta pagina non è un libro, hanno cazziato Hemingway per "Il vecchio e il mare" e quelle sono un centinaio! E di tutt'altro livello, aggiungerei) e giustamente Feltrinelli ci marcia, perchè ormai questi due autori sono più un fenomeno di marketing che altro. In questo fascicolo io ho trovato due frasi carine, e una era spoilerata sul retro della copertina, quindi ciò che mi è rimasto dalla lettura è UNA FRASE. Mi compravo un bacio Perugina ed era meglio, almeno c'era anche il cioccolatino! XD

    RispondiElimina

Blogger consente di commentare solo con le opzioni di commento anonimo e di commento con l'account Google. Chi commenta con account Blogger e Google + pubblica il link al proprio profilo. In ottemperanza al GDPR, per maggiori informazioni in merito al trattamento dei vostri dati, vi rimando qui: Privacy Policy, Privacy Policy di Google