mercoledì 15 aprile 2015

Raven Boys - Ladri di Sogni [Recensione un po' irruenta di un libro di cui si salvano le prime e le ultime 50 pagine, il resto è ... BLUARGH!]

Buongiorno e ben trovati svampitelli belli.

Oggi parliamo del secondo libro del ciclo dei Raven Boys.
Potete leggere la recensione del primo libro qui.
Sto parlando di...





[E STATE ATTENTI AGLI EVENTUALI INVOLONTARI SPOILER!!!!!]


TitoloRaven Boys - Ladri di Sogni
Titolo Originale: Raven Boys - Dream thieves
Autore: Maggie Stiefvater
Pagine: 519 (Copertina rigida)
Data di uscita: 19 Novembre 2014
Editore
Rizzoli

Prezzo: € 16,00 (ma su Amazon lo trovate a €13,60)

La magica linea di prateria è stata risvegliata e la sua energia affiora. I ragazzi corvo, un gruppo di studenti della scintillante Aglionby Academy, sono sulle tracce del mitico re gallese Glendower, che dovrebbe essere nascosto nelle colline intorno alla scuola. Con loro c'è Blue, che vive in una famiglia di veggenti tutta al femminile. A lei è stato predetto più volte che quando bacerà il ragazzo di cui sarà davvero innamorata, questi morirà. Sulle prime sembra che il suo cuore batta per Adam, ma forse è Gansey quello che ama davvero... Intanto Ronan s'inoltra nei suoi sogni, da cui può uscire di tutto. Del resto è uno che ama sfidare il pericolo. Mentre il tormentato Adam, con un passato pesante alle spalle, s'inoltra sempre più in se stesso, cercando una sua strada nella vita. Nel frattempo c'è un individuo sinistro che è anche lui sulle tracce di Glendower. Un uomo pronto a tutto.

Ma procediamo con ordine...

[ALLERTA SPOILER!!!!]



Ecco! 
Ci eravamo lasciato col volume scorso con una fine - non fine, di cui avevo evitato di farvi lo spoiler.

Dopo millemila pipponi assurdi, la linea di prateria è stata risvegliata grazie al sacrificio di Adam lo sfessato, che senza dire niente a Gansey (il quale glielo rinfaccerà come è giusto che sia!), ha deciso di farsi avanti e offrire il suo corpo a Glendower, per essere i suoi occhi e le sue mani.


Sinceramente non ho ben capito che cosa aveva intenzione di fare di diverso da Adam, Gansey per incazzarsi così tanto ma vabbè, in questo libro le cose non vengono mai spiegate per bene. Ed è una cosa che ODIO!


Si è scoperto che l'essere scialbo e anonimo di Noah sono dovuti semplicemente al fatto che E' MORTO... e DA SETTE ANNI!!! E che a ucciderlo è stato il professore di Adam, Gansey e Ronan, all'epoca migliore amico di Noah.

Ora, questo romanzo a differenza del primo, si incentra molto di più sul controversissimo personaggio di Ronan, che non riesci mai a capire se è deficiente o meno. E' adorabile ok, ma quando si parla di lui, la comprensione del testo risulta veramente difficile.
Cioè... i pipponi mentali di Adam sono sì dovuti al fatto che è povero, fa tre lavori, il padre lo picchia, Gansey forse gli sta fottendo la ragazza, e che vede i fantasmi a causa del sacrificio della linea di prateria, ma ALMENO LI CAPISCI!

Con Ronan non sai mai quale è il sogno e quale la realtà, ed è proprio questo il perno centrale di tutto il libro. Ladri di sogni, anche se forse si sarebbe dovuto intitolare Ladri NEI/DAI sogni, visto che si scopre che Ronan (così come suo padre) è un Greywaren, cioè può rubare le cose che sogna, come la Camaro di Gansey, o gli occhiali da sole di Kavinsky (che odio a morte!) o la stessa Motosega (il suo corvo personale).

Blue è sempre più divisa tra Adam e Gansey, di cui si sta palesemente innamorando nonostante non voglia, sia perché sa che morirà, sia perché non vuole rovinare l'amicizia tra lei e Adam, ma soprattutto tra Gansey e Adam. Anche se dal mio punto di vista questa è già terribilmente incrinata... ma proprio dalle basi ragazzo ricco figo / ragazzo povero picchiato dal padre.
Se poi ci aggiungiamo la questione del sacrificio a Glendower e il fatto che ognuno di loro lo ricerca per questioni diverse, beh... Mi pare strano che non escano a paccheri!* (trad. schiaffi.)

Come per il romanzo precedente, anche questo è troppo lungo e troppo dispersivo.
Prima si parla dell'Uomo Grigio, poi di Blue, poi di Ronan, poi di Gansey ed Adam, per tornare all'Uomo Grigio CON LA MADRE DI BLUE (?!?!?), a Noah che continua ad inscenare la propria morte ogni volta che ne ha la possibilità.

Boh, io avrei operato qualche taglio qua e là perché di 519 pagine se ne salvano massimo un 150, le penultime 100 pagine sono state uno strazio e non riesco mai a capire i rapporti tra i personaggi, sarò io cretina boh!

E' come se tu ti aspettassi costantemente un colpo di scena, un po' di azione e di passione, e in realtà ti ritrovi con un pugno di mosche in mano.
Non lo so. Non riesce a prendermi.

Per quanto in alcuni tratti lo stile della Stiefvater sia evocativo e descrittivo fin nei minimi dettagli e in altri punti si limiti al semplice discorso, ci sono state parti intere che ho saltato solo per andare avanti e cercare di capire dove voleva andare a parare!

Certo, il finale è emozionante e così VERO! Cioè waju un drago... UN DRAGO PRESO DAI FOTTUTI SOGNI, ma ci rendiamo conto?

Mi hanno entusiasmato più le ultime 50 pagine che l'intero libro, e questo penalizza il tutto.

Di nuovo gli do 3 stelline confidando in un finale col botto!

Inoltre volevo segnalarvi una recensione ben più dettagliata ed esaustiva della mia, visto che io non faccio altro che farfugliare lamentele.

E' del blog di Mr.Ink e potete leggerla qui.

Per oggi è tutto, ci sentiamo alla prossima recensione!

Con amore,
Svamps.

1 commento:

  1. Ciao,
    menomale che non solo a me questa storia sembrava piena di pagine scritte solo per occupare spazio, piene di aria fritta inutile e in cui non succedeva letteralmente niente (a parte gli approfondimenti psicologici: quelli sono splendidi)! Cioè, alcuni passaggi potevano essere tolti secondo me... Se ti interessa sapere cosa ne penso ci ho scritto un post sul mio blog in cui, appunto, esprimo questa mia piccola delusione di contorno a questo libro che comunque mi è piaciuto un sacco :3
    >> http://raggywords.blogspot.it/2015/05/recensione-ladri-di-sogni-raven-boys-2.html
    Mi scuso per l'eventuale spam indesiderato,
    ciao!
    Rainy

    RispondiElimina