mercoledì 4 marzo 2015

February wrap-up. [I libri del mese]

Buongiorno e bentrovati svampitellibelli.
Oggi parliamo delle letture del mese che è passato, ovvero il February wrap-up.

Dovete sapere che Febbraio è un mese che odio, non riesco mai a farci un cazzo, e questo si è riversato anche sulla lettura.
Ho letto poco o niente e la cosa mi fa proprio arrabbiare.

Le letture del mese sono state:
  • Glitches, Marissa Meyer - 4/5
  • The Little Android, Marissa Meyer - 3/5
  • Fairest, Marissa Meyer - 3/5
  • Four, Veronica Roth - 3.5/5
  • Outlander, Diana Gabaldon -  5/5
  • L'amuleto d'ambra, Diana Gabaldon - 2/5
Ma andiamo con ordine.

[E STATE ATTENTI AI POSSIBILI INVOLONTARI SPOILER!!!]

Glitches e The Little Android sono racconti di contorno alle Cronache Lunari di Marissa Meyer.
Glitches secondo me, meritava di essere pubblicato come prologo di Cinder, perché è molto sentimentale ed avrebbe aiutato a capire tante cose del libro. Non è ispirato a nessuna favola, ma mi è piaciuto moltissimo perché in poche pagine si capisce al volo (soprattutto se hai letto almeno il primo libro) il profondo rapporto che si instaurerà tra la piccola Cinder e Iko, l'androide con un mal funzionante chip della personalità.
(Per inciso, io e Devil amiamo Iko!)
The Little Android è una rivisitazione della Sirenetta e non mi è piaciuto tanto, forse perché proprio la storia della Sirenetta non mi è mai piaciuta tanto, né quella originale né la versione propinataci dalla Disney.

Diciamo che è proprio 'sta moda di pubblicare racconti a parte, come spin off dei romanzi principali, che non mi piace per niente. Ma vabbé.

Fairest è il quarto romanzo della Meyer, e sta tra Cress (Raperonzolo) e Winter (Biancaneve) di cui si può leggerne qualche capitolo alla fine del libro.
E questa cosa mi ha rallegrato moltissimo perché non vedo l'ora di leggere Winter, ed anche perché Fairest mi ha resa terribilmente frustrata.
Avrei preso Levana a frustate sulle cosce e padellate sulle gengive.

Io e Devil abbiamo fantasticato sulla sua morte, ma devo dire che lei è stata fantasiosissima XD
Entrambe speriamo in una morte violentissima, solo che io avevo proposto di chiudere Levana in un cubicolo pieno di specchi, che lei avrebbe rotto con un cazzotto, salvo poi pugnalarsi con una scheggia di specchio.
Per Devil non c'era gusto, per cui ha proposto: Wolf che l'azzanna alla carotide, il Capitano Thorne che la impala col suo bastone (che non gli servirà più quando gli tornerà la vista) e Kai che nella sua immensa e perenne inutilità, può piazzarle nell'evenienza uno specchio gigante davanti! Insomma, fatta secca con stile!
Tre stelline. Mpf.


Per quanto riguarda Four, è una raccolta di racconti che Veronica Roth ha rilasciato in ebook durante la pubblicazione della sua trilogia e riguarda alcuni momenti della vita di Quattro, alias Tobian Eaton.
Questo personaggio, che tutti sappiamo essee così controverso, così Rigido, così diffidente.
Mi è piaciuto molto leggere dal suo punto di vista, e lo trovo un narratore pari se non migliore di Tris.
(No, non sono impazzita, è che sulla pagina della DeAgostini Young Adult, qualche tempo fa comparve la domanda: Chi è il narratore migliore? Tris o Quattro?)

Beh Tris a volte l'ho trovata insopportabile, così come il suo modo di vedere Quattro.
Quindi ho apprezzato di più lui che lei.

Per quanto io sia abbastanza contro tutta la questione del pubblicare i racconti a parte, questi li ho apprezzati molto. Tre stelline e mezzo ben meritate.

Mi sono imbattuta in Outlander - La Stranieraper puro caso.
Su Sky è da un bel po' di settimane che mandano in loop la pubblicità, con in sottofondo la canzone di Enya, Only in time (per inciso è questa qui) che è una canzone che AMO e con un primo piano di Caitriona Balfe (modella - attrice che interpreta il ruolo della protagonista Claire Randall) che dice: "Mi è successa una cosa strana..."

Beh mi ha preso di brutto e mi sono detta: "Svamps cara, prima che inizi questa serie, DEVI leggere il libro! Così arrivi al 9 marzo preparata..."
Eravamo quasi alla fine di febbraio e non credevo di farcela, soprattutto quando ho scoperto che il libro contava circa 850 pagine! Omiodeo!!!!
L'ho iniziato carica di entusiasmo e l'ho divorato in pochissimo! Pensate che c'ho passato una intera domenica incollata, riuscendo a macinare più di 400 pagine. Ero fierissima, i miei occhi un po' meno...
E il libro è super interessante, ti intriga, ti tiene incollato alla pagine, vuoi sapere come andrà a finire la storia, come Claire riuscirà a cavarsene fuori.

E poi arrivi all'ultima pagina e il libro finisce... un po' alla cazzo devo ammetterlo.
Però cinque stelline meritatissime!!!! L'ho amato e continuo a consigliarlo a chiunque.


Subito dopo, ho iniziato L'amuleto d'ambra.
Omiodeo.

Una noia mortale, ma così mortale ma così mortale che se avessi potuto stracciarmi le palle e lanciarle in un campo da baseball, avrei fatto un homerun!
Due stelle per la noia e per tutto il tempo che ci ho impiegato a leggerlo, salvo poi scoprire che è solamente la prima parte del libro!
Certo!
Perché in Italia hanno deciso di iniziare a dividere il romanzo in generale in due parti.

Una cosa che odio da morire.
E quindi in realtà mi manca la seconda parte del romanzo iniziale che sarebbe 'Voyager' e che in Italia corrisponde a 'Il ritorno'.
Blah. Hai toppato Diana. TOPPATO!

Beh, per il wrap-up di febbraio è tutto e speriamo di fare meglio a marzo...
Ci risentiamo nel prossimo useless post.

Con amore,
Svamps.

2 commenti:

  1. Lettura impegnativa "Outlander" ma se hai dato 5 stelline devo assolutamente prenderlo in mano!
    Belle letture, e concordo: Quattro meglio di Tris, e Iko for President (col sedere di JLo!)
    Un bacione <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è un mattone, e io odio i mattoni! Il fatto di averlo letto in ebook mi ha attutito il senso di ansia! XD perché vedevo in basso la percentuale di lettura e non il numero di pagine! (Furbastra io!)
      Tris la odio a morte e narra con poca oggettività. Quattro mi sembra più razionale, forse perché più Rigido di Tris alla fin fine.

      Elimina