mercoledì 7 gennaio 2015

Il primo post (semi)serio del 2015

Wow che titolo altisonante eh!?
Beh mi sembrava giusto scrivere un primo post decisamente stupido ed inutile.
Prima di tutto, mi sembra anche doveroso ricordarvi che l'epifania tutti gli addobbi e le decorazioni di queste feste si porta via.
E direi che era anche ora.

Quindi dichiaro ufficialmente finite le feste.

In qualche post precedente, Chamils aveva commentato dicendomi che le ero sembrata meno Grinch quest'anno e non posso darle torto.
Queste feste natalizie sono state fantastiche.
Non che sia successo chissà cosa.
Solo che sono stata in compagnia, mi sono goduta delle ottime serate in famiglia e delle cene squisite.
Ho avuto un cenone di capodanno semplicemente grandioso, passato per la prima volta a casa di amici dei miei.
Mi sono divertita, ho mangiato benissimo, sono ingrassata e ovviamente devo iniziare a disintossicarmi.
A causa di Sky ho azzeccato di nuovo con Grey's Anatomy, nonostante io sia rimasta tipo alla 4 stagione e stia andando in onda su Fox la fine della 9.
(In tutto però ne sono 11 oddio!)
Si ho 7 stagioni che dovrei recuperare ma non so se ne ho la forza. Vedremo!
[Devo confessare in realtà che armatami di hard disk risalente ai primi anni universitari ho recuperato e visto in due giorni le prime due stagioni, ma poi mi sono ammalata e nisba! Non ho fatto nessun progresso da allora!]

Che sfiga eh?
Ammalarsi questi ultimi giorni di festa è inutile e controproducente, soprattutto se teniamo conto che nella mia famiglia ci siamo ammalati TUTTI contemporaneamente!
LA FELICITA'.

Oggi sto un po' meglio, non ho febbre e starnutisco solo dieci volte al giorno invece di trenta!
Si le ho contate.

Altra brutta cosa di queste feste è stata, come molti di voi sapranno, la scomparsa di uno dei più grandi musicisti napoletani ed italiani, Pino Daniele.
Sono stata indecisa a lungo su se scrivere qualcosa o meno, ma sono stata colpita da un post su fb de La Fille Rouge, precisamente questo, di cui vi riporto il pezzo che più mi ha impressionato, perché rispecchia profondamente una cosa che ho pensato anche io.
E di tutte le lezioni che ci ha dato, a me ha insegnato questa: è una vita che pensavo fra me e me di andarmi a vedere un suo concerto, ma continuavo a rimandare. "La prossima volta" mi dicevo. Nessuna prossima volta, uagliù. Pino mi ha insegnato una cosa che fondamentalmente già sapevo, ma forse me l'ero scordata: fai quello che vuoi fare, quando lo vuoi fare, prima che sia troppo tardi.Campiamo, che qua si muore!E oggi, 5 gennaio, anche mille colori si vestono di nero.

E' vero wajù, verissimo.
Sono almeno tre anni che Fidanzato cerca di organizzare per andare ad un suo concerto, e il 16 era tornato dalla Germania ma non aveva fatto in tempo a prendere i biglietti e poi il 17 siamo andati a vedere Lo Hobbit e poi vabbè ci andiamo la prossima volta e ... niente.
Temporeggiare non serve a un cazzo.

Parlando di altro, in un paio di post fa avevo scritto qualche buon proposito per l'anno nuovo tra cui quello di leggere almeno 10 classici.
E siccome oggi è un mercoledì che sa di lunedì, volevo proporvi la lista di libri che avevo pensato di leggere.
  1. Un classico della letteratura italiana.
  2. Un classico della letteratura americana.
  3. Un classico della letteratura francese.
  4. Un classico della letteratura russa.
  5. Un classico della letteratura tedesca.
  6. Un classico della letteratura inglese.
  7. Un romanzo di Jane Austen.
  8. Un romanzo delle sorelle Brontë.
  9. Un romanzo della Allende.
  10. Un romanzo della Woolf.
[Il punto 8 può già essere depennato dalla lista perché proprio ieri sera ho letto Agnes Grey di Anne Brontë e .... niente, ne riparliamo venerdì con la Recensione In Pillole!]

Ci risentiamo nel prossimo post.

Con amore,
Svamps.

2 commenti:

  1. Ho sentito qualcuno dire ROMANZO DELLA ALLENDE???
    taaaa-daaaan!

    Eva Luna
    Ines dell'anima mia
    La somma dei giorni (non è proprio un romanzo, ma resta sempre bellissimo)
    Il Regno del Drago d'Oro (narrativa per ragazzi che lei ha dichiarato di non voler scrivere mai mai più perché non ci puoi mettere le scene di sesso)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io volevo troppo leggere la casa degli spiriti *-*

      Elimina