mercoledì 3 dicembre 2014

Penny Dreadful - Genialità o Pura Deficienza?

Essendomi concessa qualche giorno di svago post esame andato bene, ho finalmente deciso di darmi alla visione di un telefilm che mia cugina Cristina mi aveva consigliato mesi e mesi fa.
SI LO SO! ARRIVO SEMPRE IN RITARDO SULLE COSE UFFA.
Sto parlando di Penny Dreadful.
Da Wikipedia:

Penny Dreadful è una serie televisiva statunitense e britannica di genere horror creata ed interamente scritta da John Logan, trasmessa dall'11 maggio 2014 sul canale via cavo Showtime.
Prendendo il nome dalle omonime pubblicazioni del XIX secolo, i penny dreadful*, e ispirandosi a La Lega degli Straordinari Gentlemen di Alan Moore, la serie intreccia le origini di personaggi della letteratura horror come Victor Frankenstein, il Licantropo, Dorian Gray e il Conte Dracula, i quali sono alle prese con la loro alienazione mostruosa nella Londra vittoriana.

(*cliccate sulla parola se non sapete cosa sono i penny dreadful, io li ho studiati in letteratura inglese secoli fa e devo ammettere che mi ero totalmente scordata cosa fossero!) 
Questo telefilm si compone sapientemente di un'unica stagione di otto puntate.
(In realtà, è stato poi rinnovato per una seconda stagione, grazie al successo ottenuto, che andrà in onda nel 2015.)
Parliamo del cast: i tre nomi principali, che subito mi vengono in mente, sono Timothy '007' Dalton, la mitica Eva Green (The Dreamers, Le Crociate, 007 Casino Royale, La Bussola d'Oro, 300 l'Alba di un Impero, Dark Shadows, insomma roba che in molti conosciamo!), e il dimenticatodaunbelpoditempo Josh Hartnett (chi non ricorda 40 giorni e 40 notti, ma SOPRATTUTTO Pearl Harbor???).
Spiccano anche Billie Piper (la nota Rose Tyler di Doctor Who) e 
Harry Treadaway, che per tutta la durata del telefilm mi sono chiesta 'chiccazzofosse' e 'dovecazzolavessivisto', salvo poi scoprire grazie a Wikipedia, che altri non è se non Doon, di Ember - Il mistero della città della luce!
Essendo inedita in Italia, e avendo visto il telefilm in lingua originale con i sottotitoli, ho potuto scoprire la voce stupenda di Eva Green ma anche quella rauca e terribilmente sexy di Josh Hartnett, che devo ammettere, non ho mai apprezzato come attore.

In un'adolescenza dove tutte impazzavano per lui, io l'ho sempre trovato piuttosto insipido.

Però che voce, guagliù!

Sono le loro prestazioni che mi hanno tenuta incollata al telefilm.

Diciamo che principalmente è Eva Green, nel personaggio di Miss Vanessa Ives, che porta avanti la storia, e su cui è stata cucita gran parte della sceneggiatura.

Non a caso le scene dove c'è lei, sono quelle con più pathos, azione, dialoghi più arguti e arzigogolati.

E' lei la nave che si tira dietro tutti gli altri.

Devo dire che nonostante le molte recensioni positive che ho letto nel web, questa serie non mi ha convinta molto.

Immaginatela come una specie di pentola dove state cuocendo un buonissimo pollo arrosto (che sarebbero la Londra Vittoriana, l'idea dei penny dreadful e Miss Vanessa Ives), e per sport iniziate a buttarci dentro patate, zucchine, carote, cipolle, qualche pomodorino e spezie che non ci appizzano per niente. (Che sarebbero Dorian Gray, il Licantropo, Dracula)
Il risultato è che abbiamo ottenuto il cosiddetto ruot o furn* mentre eravamo partiti inizialmente dal pollo arrosto con le patate.

(*trad. Letteralmente 'ruota al forno', dovuta al fatto che il piatto prende il nome dalla cottura, che avviene in forno, con una pentola a forma di ruota. Unico caso di pasto unico ma sdoppiabile: il sugo del pollo, cotto con le patate, pomodori e cipolle, viene utilizzato per condire pure la pasta, che nel frattempo avrete messo a bollire, che siano i maccheroni o gli spaghetti.) N.B. Si Ringrazia Antonio Villani per la gentile e fantasiosa traduzione!

Metafora culinaria a parte, la trama mi sembra un po' povera.

Sta per partire una spiegazione piena di SPOILER, quindi se non l'avete vista e ne avete tutta l'intenzione, sciò! VIA! 

Ci risentiamo quando l'avrete vista!


Allora la serie si apre con un Josh Hartnett americano (Mr. Chandler), attore sprovveduto e pistolero in uno spettacolo in stile wild west, e con Eva Green (Miss Vanessa Ives) sugli spalti ad osservarlo.
Senza portarla per le lunghe Miss Ives offre un lavoro notturno ad Chandler per le incredibili qualità di pistolero, e anche perché essendo squattrinato ha così bisogno di lavorare che si abbasserebbe anche a fare il mercenario.
La figlia di Timothy Dalton (Sir Malcom), Mina (si, la Mina di Dracula se ve lo state chiedendo), è la più cara amica di infanzia di Vanessa ed è stata rapita da una creatura ultraterrena che la tiene in ostaggio.
Ed è proprio grazie alle capacità sensitive di Vanessa che spesso, i nostri personaggi riescono ad avvicinarsi a Mina e al 'Padrone'.
Diciamo quindi che la motivazione: 'Dracula che ha rapito Mina' è solo una scusa per introdurre la magistrale interpretazione di Eva Green nel suo personaggio così oscuro e complicato.
La storia di Mina è sempre marginale, e da spazio alla caratterizzazione psicologica dei personaggi, ognuno in un episodio diverso.
C'è parallelamente la storia del Dottor Frankestein e della sua Creatura, il 'mostro' che uccide Protheus, la seconda creatura creata da Victor e decisamente più docile e disposto all'apprendimento delle regole della civiltà umana.
Tutto ciò che ruota intorno alla Creatura è parziale, e sconnesso; sappiamo che egli desidera una compagna e minaccia continuamente il Dottore per ottenerla, ma alla fine tutto si risolve con l'acquisizione da parte del mostro di una consapevolezza di se stesso che gli farà dire:I would rather be the corpse I was than the man I am. The monster is not in my face, but in my soul”.
Quindi si mostra vulnerabile per quello che è e il Dottore non riesce ad ucciderlo.
Il Dottore è stato molto interessante come personaggio, verginello, affamato di conoscenza e di sapere, dipendente dalla morfina, continuamente tormentato dal pensiero di aver abbandonato la creatura e di averla odiata addirittura.
Non sviluppato a pieno però.

Nel frattempo, Vanessa flirta con il fighissimo/promiscuo/ambiguo Dorian Gray fino a farci sesso, e sarà proprio questa trascendentale esperienza sessuale a far emergere la parte oscura che è in lei e che aleggia per le prime quattro puntate della serie.
Si Vanessa è posseduta dal demonio e le restanti puntate sono un simil "L'Esorcista".

Sdoppiamenti di personalità, visioni, piaghe sanguinolente, vomito, elettroshock.

Tipici elementi da film horror.

Questo perché in Vanessa c'è Amunet, e il demonio vuole possederla per generare la Bestia, e sguinzagliarla sulla terra per portare l'apocalisse.
Alla fine si ritorna alla questione di Mina, che facendo leva sui sentimenti di Vanessa e del padre li attira in una trappola, perché lo scopo del Padrone è possedere Vanessa.

Finalmente Sir Malcom, uomo controverso, crudele, angosciante, (che scassa il cazzo con la sua spocchia per tutto il telefilm) sa che ormai è impossibile salvare sua figlia e decide di salvare Vanessa.

(Nonostante mezz'ora prima le avesse detto: "Guarda che se c'è da sacrificarti lo farò e basta, tutto pur di riavere Mina!)

Vabbé! #coerenzaportamivia
Con la fine dell'episodio n°8 (a mio parere il migliore è il settimo, Possession) abbiamo tutti gli scenari aperti: 

Mr.Chandler viene quasi preso con la forza dagli scagnozzi di suo padre ma finisce irrimediabilmente con l'ucciderli, visto che lui è UN LICANTROPO!

Sir Malcom rinuncia alla sua nuova spedizione di Africa.

ll Dottor Frankenstein non uccide la creatura, ma anzi!, ruba il cadavere dell'amata di Chandler, Brona, la prostituta malata di tubercolosi, che prima si fa Dorian e poi Chandler, per farne la sposa del mostro. (Se ve lo state chiedendo, no, non siamo a Beautiful!)
Vanessa cerca di farsi curare da un prete che le chiede: “Do you really want to be normal?”
Si suppone dunque che la seconda stagione ripartirà da qui.
Vanessa vuole davvero smetterla con questa storia della possessione ed essere normale?

Per quanto riguarda Dorian, prima che decidessero di rinnovare la serie per una seconda stagione, l'ultimo episodio doveva chiudersi con una scena in cui Dorian mostra il proprio quadro.
Ci sarà ovviamente anche nella seconda stagione perché Vanessa l'ha rifiutato, per lui è una cosa del tutto nuova, ERGO adesso deve fare di tutto per averla.
Ma è proprio lui la causa dell'emergere della parte oscura di Vanessa, ed ecco spiegato perché lei vuole evitarlo.

Quindi in conclusione, la serie prometteva bene ma per come sono stati cuciti insieme tutti gli episodi, mi ha trasmesso pochissime emozioni.
Addirittura in alcuni punti ero super annoiata a morte e non vedevo l'ora che l'episodio finisse per iniziare quello successivo.
L'unica nota positiva del telefilm è la magistrale interpretazione di Eva Green, a cui dovrebbero dare un premio solo per la sua bellissima voce.
Dunque laSvamps non lo consiglia ma non lo sconsiglia neanche.
Sicuramente vedrò la seconda stagione per capire dove vogliono andare a parare e poi vi farò sapere quel che ne penso.
A risentirci nel prossimo post.

Con amore,
Svamps.





Nessun commento:

Posta un commento