sabato 6 settembre 2014

Ballate Egoiste, ovvero la nuova frontiera del pubblicarsi indi(E)pendente.


Salve a tutti belle genti!
Oggi vi parlo di una raccolta di racconti che ho avuto modo di leggere qualche giorno fa.
Si tratta di Ballate Egoiste, ed è, tanto per citare la sinossi di Amazon (dove oggi 6 settembre, è in promozione gratuita qui, e ciò significa che potete scaricarvelo completamente aggratis!):

Una raccolta di 12 racconti brevi ed irrimediabilmente individualisti. In tutte le storie, viene fuori prepotente l’Io dei protagonisti, spesso volontariamente isolatisi dalla realtà che li circonda. Il bisogno di recuperare o di affermare la propria singolarità, anche a discapito dell’utilità, è l’humus su cui fioriscono i dodici protagonisti delle "Ballate".
L'autore è Antonio Villani, 25 anni, della provincia di Napoli.
Questa è la sua prima pubblicazione ufficiale, ed è stata fatta grazie all'opzione Pubblica con noi indipendente di Amazon.
Ora, partendo dal fatto che questa cosa mi ha praticamente aperto un mondo!
Voglio dire, quale emergente scrittore non ha dovuto fare i conti con la quantità di soldi che inizialmente si deve investire per pubblicare la propria opera?
Si mette da parte l'idea e si continua a scrivere per sé e per gli amici (almeno come faccio io.)
Quindi, il fatto di potersi autoprodurre su amazon, A COSTO ZERO!!, è davvero un incentivo notevole.
E' un ottimo modo per ottenere visibilità, rispetto ad una piccola casa editrice ha una distribuzione globale, molto spesso i libri sono in promozione gratuita quindi non possiamo neanche accampare la scusa del 'Non c'ho soldi sulla carta e blabla' e possiamo leggerci qualcosa di nuovo, che casomai non ci piacesse possiamo tranquillamente lasciare lì in un angolo e non avere la sensazione di aver buttato dei soldi.
Ma noi ovviamente ci aspettiamo che le nostre opere piacciano e che la gente le compri e quindi, LEGGETE gente!!!
Aprite le vostre menti!
Detto ciò parliamo dei racconti.
Io ho scaricato l'ebook dall'app di Amazon con il mio smartphone mentre ero in spiaggia a crogiolarmi al sole, e grazie all'app di lettura Kindle per Android ho potuto iniziare a leggerlo.
Ringraziando poi il Wi-Fi libero del lido, con la consegna wireless internazionale gratuita mediante Amazon Whispernet, l'ho potuto sincronizzare sul Kindle.

(Uè Amazon, oggi ti sto facendo tantissima pubblicità eh!!!!)
Aniuei (anyway, lo so che si scrive così, non sono 'gnurant) i racconti nell'insieme mi sono piaciuti molto, ovviamente chi più chi meno, ma ho stilato la mia classifica personale, la mia TOP 3:
- La Macchina

- Chiamatemi Schimdt
- Tyson


Quello che, a pelle, secondo me è lo stile dei racconti è un incrocio tra un po' del mitico Benni con sprazzi di puro animo napoletano alla De Luca.
Ovviamente io non sono nessuno per permettermi di paragonare questi racconti ai libri di grandi scrittori, perché sarebbe pretenzioso e arrogante dire che lo sono.
Però leggere le ballate mi ha dato lo stesso sorriso sornione che mi da la lettura di Benni o di De Luca.
Aggiungiamoci anche il fatto che l'idea che mi sono fatta del narratore è quello di un vecchio grassone napoletano fino al midollo, arrabbiato col mondo.
Insomma 'Don't believe the hype!'

Compratelo, scaricatelo, leggetelo!
Amazon oggi vi permette di farlo aggratis, e se non avete un Kindle, c'è l'app Kindle per smartphone, insomma, non avete proprio scuse oggi!

A risentirci!

Con amore,
Svamps.



Nessun commento:

Posta un commento